facebook rss

E’ nata l’associazione
“Ciboliberatutti”

OSIMO - La onlus finalizzata alla prevenzione dell'obesità infantile si è costituita in concomitanza con la celebrazione dell'Obesity Day ed è presieduta dal medico Rosalba Franco
Print Friendly, PDF & Email

 

 

In concomitanza con la celebrazione dell’Obesity Day, campagna nazionale di sensibilizzazione per la prevenzione dell’obesità e del sovrappeso, si è costituita “Ciboliberatutti”, l’Associazione culturale italiana per la prevenzione dell’Obesità Infantile. Ciboliberatutti nasce da un’idea comune, come si evince dalle parole della presidente, la dottoressa Rosalba Franco, medico chirurgo di Osimo specialista in Scienze dell’Alimentazione, da anni impegnata nello studio e nella cura dell’obesità infantile e non, sia dal punto di vista clinico che sociale. «Abbiamo voluto fortemente e in accordo di intenti, dar vita a questa associazione perché esiste un’incongruenza notevole tra l’incremento del fenomeno – spiega- l’Italia è al primo posto in Europa per obesità infantile nonostante sia la patria della dieta mediterranea, e le iniziative concrete per arginarlo. Le nuove sfide sulla prevenzione della salute, in particolar modo per quella dei più piccoli, devono passare per la multidisciplinarietà, per quelle alleanze trasversali che si instaurano tra tutti gli attori della filiera, e per la programmazione efficace. I bambini nella loro crescita ricevono input di qualsiasi genere e, se coinvolti, diventando essi stessi protagonisti di iniziative a tutto campo (musica, arte, spettacolo, cucina, sport) , allora il cibo diventerà per loro nutrimento non soltanto del corpo ma anche della mente, avviandoli ad un percorso di salute, inteso come raggiungimento del benessere psicofisico».

Una visione condivisa da tutti i soci fondatori di Ciboliberatutti, una squadra di professionisti di ordine sanitario e non che, mettendo a disposizione la propria specialistica, il proprio tempo ed il proprio cuore, si sono riuniti presso l’Hotel Concorde di Camerano, dando vita a questa nobile causa. Ciboliberatutti non avrà valenza terapeutica ma promuoverà in multidisciplinarietà attività ed eventi finalizzati alla prevenzione dell’obesità, in particolare di quella infantile, ispirati esclusivamente ai principi dettati dalle regole dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) e del Wcrf (World Cancer Research Fund) al fine di condividere il “Cibo” come arte, musica, salute, cultura e spettacolo. Coinvolgendo aziende, enti, università, istituti italiani ed esteri, pubbliche amministrazioni ed horeca, Ciboliberatutti auspica in concerto l’attenzione al disagio con la partecipazione di tutti. L’associazione avrà sede ad Osimo al civico 4 di Vicolo Centonari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X