facebook rss

Befane in moto per portare i doni
ai piccoli pazienti del Salesi

ANCONA - Questa mattina l'iniziativa realizzata dalle associazioni “La Banda Bassotti” di Cerreto d’Esi e dei “Matti in Moto” di Jesi, in collaborazione con le Patronesse
Print Friendly, PDF & Email

Befane e Patronesse al Salesi

 

«Non abbiate paura se sentirete il rombo di tanti motori, perché verranno degli amici a farvi festa e a portarvi ancora regali». Sono stati svegliati con questa bella notizia i bambini ricoverati al Salesi questa mattina. E poco dopo il cortile dell’ospedaletto è stato festosamente riempito dalle “Befane in Moto”, dando vita anche quest’anno – nonostante la pandemia – all’ormai decennale iniziativa realizzata dalle associazioni “La Banda Bassotti” di Cerreto d’Esi e dei “Matti in Moto” di Jesi, in collaborazione con le Patronesse del Salesi. Decine e decine di moto con in sella simpaticissime Befane hanno portato regali nei reparti pronto soccorso e Malattie Infettive e fatto una donazione per aiutare le famiglie in difficoltà. Nei giorni precedenti era toccato ai Moto Club “Occhio del Gallo” di Camerano, “Franco Uncini” di Recanati e “Mariotti” di Loreto, portare doni ai bambini, allo scopo di alleviarne le sofferenze in questo periodo tanto difficile. Un paio di giorni prima erano stati gli arbitri di basket di Serie A a rimpinguare le sale giochi dell’ospedaletto, portando splendidi giocattoli interattivi, offerti dalla ditta Headu. Durante le festività, arrivati bellissimi doni ai bambini ricoverati in Neuropsichiatria e Rianimazione anche dal Rotary Club 2135. E grazie alle relazioni intessute in tantissimi anni dalle Patronesse, indimenticabile lo spettacolare evento dei vigili del fuoco che, vestiti da Babbi Natale, gerle in spalla hanno portato doni salendo dalle finestre con le loro scale e mostrandosi cosi ai piccoli pazienti, sbalorditi dalle insolite e graditissime visite. Le festività natalizie al Salesi, nonostante le restrizioni dovute alla circolazione del virus, sono iniziate con la messa celebrata dall’arcivescovo, Angelo Spina. «Il fine 2020 della nostra associazione – ha commentato la presidente, Milena Fiore – non ha per niente risentito del periodo che stiamo attraversando da tanti mesi. Gli amici di sempre sono rimasti tutti, anzi diciamo che in tanti hanno avuto una sensibilità ancora maggiore rispetto agli anni passati. Basti pensare a chi ci ha consentito – in collaborazione con i Servizi Sociali del Comune di Ancona – di donare ben 150 pacchi regalo ai bambini appartenenti ad una novantina di famiglie in particolare difficoltà. Ma se abbiamo potuto organizzare e accogliere tutti questi momenti, lo dobbiamo anche alla sensibilità e alla vicinanza della Direzione Sanitaria del Salesi che ci ha autorizzato le iniziative e per questo mi sento di ringraziare di cuore la dottoressa Laura Polenta, oltre a tutto il personale della nostra seconda casa, il Salesi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X