facebook rss

Il Soroptimist Club
dona buoni spese
a sostegno di donne in difficoltà

ANCONA - Dopo la creazione di un fondo destinato alle famiglie in disagio economico, ieri sono state consegnate 20 buste a madri separate, vedove o con figli diversamente abili
Print Friendly, PDF & Email

da sin. Maria Luisa Martinuzzi (presidente), Paola Castellucci (tesoriera) con i buoni, Ilse Langer (vice presidente)

 

 

Come annunciato nei mesi scorsi, il Soroptimist Club di Ancona ha sviluppato progetti idonei a rispondere in modo concreto alle esigenze del territorio colpito dal Covid19. Tra i progetti del 2020, c’è stata la creazione di un fondo destinato al sostegno di famiglie in difficoltà, famiglie principalmente costituite da donne con notevoli problemi economici e con residenza nel comune di Ancona. «Dopo aver consultato l’assessora ai servizi sociali e pari opportunità del Comune di Ancona, Emma Capogrossi, il Consiglio direttivo del Club ha individuato venti donne che vivono in precarie condizioni economiche. Chi separate con figli a carico, chi vedove, chi con figli disabili. Ad ognuna di loro abbiamo consegnato una busta contenente un nostro contributo per far fronte alle loro spese – afferma Maria Luisa Martinuzzi, Presidente del Soroptimist Club di Ancona – Ci auguriamo di aver portato un po’ di serenità nel risolvere alcune loro difficoltà quotidiane». La consegna delle buste, nelle mani delle donne, è stata fatta nei giorni scorsi, nella sede del Comune in Via Scrima 19, al Piano San Lazzaro, con la presenza della dr.ssa Agostinelli, coadiuvante dell’assessora Capogrossi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X