facebook rss

Campagna AnconAmbiente
sulla raccolta dell’organico:
è iniziata la terza fase

ANCONA - Questa mattina all'ingresso del Mercato delle Erbe i cittadini hanno potuto chiarire tutti i dubbi sullo smaltimento dell'umido nel confronto con gli addetti del punto informativo allestito sul posto. L'iniziativa sarà replicata domani
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Continua con la terza fase la campagna di comunicazione “Se potessi avere. +1.5Kg” di scarti organici in più a settimana a famiglia nel contenitore marrone invece che nel grigio, promossa da Comune di Ancona, Ata Rifiuti e AnconAmbiente, per incentivare la corretta raccolta differenziata dei rifiuti organici. Questa mattina all’ingresso del Mercato delle Erbe di Corso Mazzini dalle ore 9 alle 11 è stato posizionato un desk informativo del Comune di Ancona, Ata Rifiuti e AnconAmbiente nel quale i cittadini hanno potuto interagire al fine di poter chiarire dubbi sulla raccolta differenziata o raccogliere proposte atte al miglioramento del servizio rifiuti proprio dagli stessi utenti. Per ogni incontro è stato donato un sacchetto di compost, il concime naturale che mantiene il terreno fertile e sano ricavato, come è noto, proprio dal recupero della frazione organica dei rifiuti. Il compost distribuito in questa occasione dai punti informativi è prodotto nell’impianto di Sogliano al Rubicone, dove vengono conferiti i rifiuti organici raccolti anche ad Ancona. L’iniziativa sarà riproposta domani, sempre all’ingresso del Mercato delle Erbe di Corso Mazzini dalle ore 9 alle 11.

Antonio Gitto

«La nostra azione di sensibilizzazione nei confronti dei cittadini continua nonostante la difficile situazione che stiamo vivendo a causa della pandemia da Covid- ha dichiarato l’Assessore all’Ambiente del Comune di Ancona Michele Polenta – e, appena le Marche passeranno dalla zona arancione a quella gialla, riprenderemo con vigore il lavoro iniziato con le frazioni di Ancona ripartendo da dove, purtroppo, ci siamo dovuti arrestare, ovvero dal Poggio e Massignano. Saranno queste due aree, infatti, che presto passeranno dalla raccolta di prossimità al porta a porta».« Continuiamo nell’attività di sensibilizzazione da parte degli utenti da un lato – ha dichiarato il Presidente di AnconAmbiente S.p.A. Antonio Gitto -e nel raccogliere utili suggerimenti dall’altro. Tutto questo è in linea con la politica di ascolto che AnconAmbiente sta sviluppando atta a perfezionare i servizi che eroghiamo».«La campagna di comunicazione “Se potessi avere. +1.5Kg” ha portato dei buoni risultati – ha sottolineato Roberto Rubegni Amministratore Delegato di AnconAmbiente S.p.A. – è una delle azioni tattiche all’interno di una strategia ampia su cui stiamo lavorando in sinergia con ATA Rifiuti e Comune di Ancona».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X