facebook rss

Restyling del percorso archeologico:
approvato il progetto da 2,2 milioni

ANCONA – Dopo l'illuminazione hi-tech, in corso d'opera, muove i primi passi concreti anche il secondo pilastro del progetto Iti Waterfront 3.0, quello che darà nuova vita all'itinerario che va da Palazzo degli Anziani fino alla Casa del Capitano, valorizzando il sacello medioevale lungo via Rupi Comunali, piazzale Dante Alighieri ed il nuovo spazio aperto con la demolizione del Laboratorio dell'Istituto nautico
Print Friendly, PDF & Email

Palazzo degli Anziani

 

 

Dopo l’illuminazione hi-tech di porto antico e cuore storico della città, con i lavori in corso d’opera, muove i primi passi concreti anche il secondo pilastro del progetto Iti Waterfront 3.0, quello che darà nuova vita al percorso archeologico che va da Palazzo degli Anziani fino alla Casa del Capitano, valorizzando il sacello medioevale lungo via Rupi Comunali, piazzale Dante Alighieri ed il nuovo spazio aperto con la demolizione del Laboratorio dell’Istituto nautico. La giunta ha approvato, lo scorso 19 gennaio, il progetto di fattibilità tecnico economica per il restyling dal valore di 2.249.300 euro, finanziato con i fondi europei Fesr ottenuti dal bando Iti Waterfront 3.0. A questi, si aggiungono altri 700mila euro dal bilancio comunale per il restauro della facciata di Palazzo degli Anziani, che non è rientrata nel progetto coperto dalle risorse del bando. I lavori dovranno essere completati entro giugno 2023, pena il decadimento del finanziamento europeo. Cuore del percorso, Palazzo degli Anziani. «La complessiva strategia di rivitalizzazione e valorizzazione di questo sistema – si legge nella relazione che accompagna la delibera di approvazione del progetto – individua nel grattacielo medioevale di Palazzo degli Anziani un’interfaccia porto-città storica capace di accogliere, ed orientare flussi di turisti, city-users e residenti. In coerenza a questa visione, sono stati completati recentemente i lavori di restauro del cosiddetto piano degli Arconi, 3° seminterrato, livello dell’edificio di immediato contatto con Piazza Dante Alighieri dove verrà localizzato il nuovo centro di accoglienza ed informazione turistica ad alto contenuto tecnologico». Gli interventi, pur configurandosi come un sistema unitario, conserveranno ciascuno autonomia realizzativa e funzionale.

(m.m.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X