facebook rss

Insulta e minaccia la vicina:
denunciato stalker di 50 anni

CUPRAMONTANA - L'uomo era arrivato al punto di espletare i propri bisogni sull'uscio della porta della donna che, non sostenendo più una situazione che andava avanti da tempo, si è rivolta ai poliziotti della Squadra Mobile
Print Friendly, PDF & Email

La questura di Ancona

 

Era diventato un rapporto insostenibile quello tra un 50enne e la sua dirimpettaia, entrambi residenti nella stessa palazzina, a Cupramontana.
L’uomo, nullafacente, di notte le bussava con forza contro la parete che avevano in comune e di giorno, ogni volta che la incontrava, la riempiva di insulti e minacce. In alcune occasioni, era arrivato anche ad espletare i propri bisogni sull’uscio della porta di casa della donna.
Ieri però, i poliziotti della Squadra Mobile della questura di Ancona sono intervenuti applicando allo stalker la misura cautelare del divieto di avvicinamento.
I fatti risalgono a qualche anno fa, quando l’uomo iniziò a lanciare i primi insulti senza alcuna motivazione, per poi arrivare ad essere sempre più insistente e pericoloso nei suoi modi di fare.
Continui erano infatti gli insulti e le vessazioni che la vicina di casa doveva subire ormai quasi quotidianamente, al punto da vivere in un crescente stato di ansia e paura.
L’attività investigativa della polizia, coordinata dalla procura della Repubblica del tribunale di Ancona, ha permesso l’emissione della misura cautelare nei confronti dell’indagato che è stato raggiunto dai poliziotti nella propria abitazione dove gli è stato notificato il provvedimento che gli vieta ogni forma di avvicinamento e di contatto con la vittima. Gli atti persecutori portati avanti dall’uomo, in particolar modo le minacce e i continui pedinamenti nonché insulti rivolti alla donna con messaggi telefonici o durante gli incontri imposti dall’essere dirimpettai, hanno infatti avuto un effetto destabilizzante per la serenità e l’equilibrio psicologico della vittima. L’uomo, all’arrivo dei poliziotti, non ha mancato di insultare anche loro.

(al.big)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X