facebook rss

Celebrata la memoria di Giovanni Palatucci
«Salvò migliaia di ebrei»

ANCONA - Morto il 10 febbraio 1945 a Dachau, l'ex questore di Fiume è Medaglia d’Oro al merito civile
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della cerimonia

E’ stato ricordato questa mattina, con una cerimonia avvenuta nella piazza in suo nome, l’ex questore di Fiume, Giovanni Palatucci. Morto il 10 febbraio 1945 a Dachau, Palatucci è Medaglia d’Oro al merito civile per aver salvato la vita a numerosi ebrei durante la Seconda Guerra mondiale e per tale motivo nominato “Giusto tra le nazioni”, la più alta onorificenza di Israele.
Nell’occasione è stato piantato un melograno, donato dal Comune dorico. A ricordo dell’iniziativa è stata apposta anche una targa ed entrambi sono stati poi benedetti dal Vescovo Angelo Spina. «Prendiamo come esempio la figura di Palatucci – ha detto il questore di Ancona, Giancarlo Pallini -. Nato al Sud e andato al Nord. Questore a Fiume – ha proseguito – ha contribuito a salvare migliaia di cittadini. La sua è una umanità che si rispecchia nel termine di pubblica sicurezza: guardare i bisogni della gente, del cittadino. Bisogna tenere vivo il suo ricordo e bisogna aver rispetto e attenzione verso i deboli».
Alla cerimonia sono intervenuti oltre al questore: il prefetto, il presidente della Provincia, la presidente della Comunità Ebraica, il Coordinatore del Tribunale Rabbinico del centro Nord e il ministro del Culto Ebraico e, in rappresentanza del Comune di Ancona. l’assessore alla Sicurezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X