facebook rss

Tenta di rapinare per due volte
la stessa tabaccheria:
30enne in arresto

ANCONA - Il primo episodio mercoledì mattina, il secondo nel pomeriggio di ieri. Nel mirino, la Caffetteria Fumo di Moka di piazza Rosselli. Il malvivente, nigeriano, ha spintonato i titolari per rubare le sigarette
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

In due giorni, due tentativi di rapina: 30enne nigeriano finisce in arresto. L’uomo, senza fissa dimora anche se formalmente residente a Bergamo, mercoledì e giovedì ha tentato il colpo alla Caffetteria Fumo di Moka di piazza Rosselli. L’obiettivo sarebbero state le sigarette. In entrambe le occasioni, a fermalo sono stati i titolari del locale che funge sia da bar che da tabaccheria. Solo ieri è finito in arresto per mano delle Volanti della questura che gli hanno stretto le manette ai polsi per resistenza a pubblico ufficiale e tentata rapina. Al termine della direttissima avvenuta questa mattina in tribunale, il 30enne è finito nel carcere di Montacuto. Il primo tentativo di accaparrarsi delle sigarette risale alla tarda mattina di mercoledì. All’improvviso, dopo essere entrato, il nigeriano ha camminato fino al retro del banco. Qui, a sbarrargli la strada, ha trovato la co-titolare. E’ finita in ospedale (non grave) al termine della colluttazione, terminata anche grazie all’arrivo in tabaccheria dei negozianti vicini. Ieri, attorno alle 16,30, il secondo tentativo. Anche questo è andato male per la fermezza dell’altro titolare.  Sono arrivate sul posto le Volanti della questura. Appena visti i poliziotti, l’uomo ha cercato  di spintonare pure quest’ultimi, urlando contro di loro minacce di morte e divincolandosi con calci e pugni. Alla fine è stato arrestato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X