facebook rss

L’’Einstein Nebbia’ ha ospitato
il Campionato Italiano
per il miglior allievo cuoco

LORETO - Per la prima volta si è registrata la partecipazione di tutti gli otto Istituti alberghieri delle Marche. Sul podio gli studenti Federico Corazza (Sant’Elpidio a Mare), Luca Broglia (Loreto) e Nicolas Tontini (Piobbico)
Print Friendly, PDF & Email

Il concorso all’Einstein Nebbia di Loreto

 

 

Mercoledì scorso, 10 febbraio, all’Istituto “Einstein-Nebbia” di Loreto si sono svolte le selezioni regionali del Campionato Italiano Miglior Allievo – Istituti Alberghieri. La kermesse gastronomica di Loreto, che rientra nell’ambito dei Campionati della Cucina Italiana – Federazione Italiana Cuochi – per la prima volta ha visto la partecipazione di tutti gli otto istituti alberghieri della Regione Marche. E’ stata la celebrazione degli istituti professionali come scuola aperta, antenna del territorio e volano della valorizzazione del territorio. Federico Corazza (Sant’Elpidio a Mare) è salito sul podio più alto seguito da Luca Broglia (Loreto) e Nicolas Tontini (Piobbico). A Yfei Lian (Senigallia) menzione speciale per miglior tecnica/pulizia Haccp. Hanno fatto parte della giuria Debora Fantini, membro della Nazionale Italiana Cuochi e giudice di gara, Agnese Testadiferro, giornalista ed esperta gastronomica. Giudice onorario Marco Ugo Filisetti, direttore dell’Ufficio scolastico regionale Marche. Filisetti, accompagnato dal dottor Giancarlo Mariani, ha portato i saluti dell’Usr del Ministero dell’Istruzione. Intervistato dalla studentessa Giulia Franceschetti, negli studi dell’En Tv, innovativa web Tv dell’Istituto Einstein Nebbia, il direttore generale si è congratulato con l’Istituto lauretano per l’organizzazione e l’accoglienza e ha sottolineato l’importanza della programmazione dell’offerta formativa “che è traguardata anche sul sistema socio- economico e produttivo alla quale fa riferimento la stessa scuola.

«E’ fondamentale il lavoro di analisi del sistema, in modo tale che la programmazione dell’offerta formativa – ha spiegato il direttore Filisetti – tenga conto degli esiti di questa analisi per favorire, appunto, l’obiettivo strategico del sistema scolastico, finalizzato all’inserimento utile di ogni nostro studente nel sistema socio economico produttivo, nel rispetto della vocazione e dei talenti che ogni studente possiede. La scuola che analizza, che si aggiorna, che costruisce – ha concluso – ha come obiettivo quello di accompagnare gli studenti, anche le diverse abilità, al sistema economico sociale e produttivo. E’ però necessario programmare coerentemente alle aspettative del territorio altrimenti si verifica un disallineamento tra domanda e offerta di lavoro». Francesco Lucantoni, dirigente scolastico dell’”Einstein-Nebbia” ha fatto gli onori di casa ringraziando tutte le scuole partecipanti, i docenti, l’Unione Regionale Cuochi Marche. «Vedere presenti tutti gli istituti alberghieri della Regione Marche che insieme hanno collaborato -ha detto Lucantoni – è motivo di grande soddisfazione e di apprezzamento. Una risposta forte e di speranza viva verso una ripresa propulsiva dopo questo complicato momento di pandemia». Presenti alla manifestazione anche Luigi Cerioni, presidente della Provincia di Ancona e l’ingegner Alessandra Vallasciani, responsabile Edilizia scolastica ed istituzionale della Provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X