facebook rss

Dà in escandescenza in ospedale
e aggredisce i carabinieri: arrestato

ANCONA - Si tratta di un 30enne albanese che ieri si allontanato dal pronto soccorso per poi raggiungere l'ingresso principale del nosocomio di Torrette. Ha minacciato di morte i militari, cercando poi di darsi alla fuga
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Scappa dal pronto soccorso, dà in escandescenza all’ingresso principale dell’ospedale e poi aggredisce i carabinieri: arrestato un albanese di 30 anni. L’uomo, residente a Marotta, era finito a Torrette perchè trovato in strada completamente ubriaco. Questa mattina, il giudice lo ha condannato a otto mesi di reclusione, pena sospesa, per i reati di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. E’ stato quindi rimesso in libertà. E’ stato anche sanzionato per ubriachezza molesta e per aver essersi introdotto nel comune dorico senza uno stato di necessità. Stando a quanto emerso, il 30enne si è allontanata dal pronto soccorso di Torrette, dove era stato portato dai soccorritori del 118 perchè trovato in strada completamente ubriaco. Ha raggiunto l’ingresso principale dell’ospedale e qui avrebbe iniziato ad infastidire gli utenti. Quando sono arrivati i carabinieri del Norm e della stazione di Collemarino, sono partiti gli sputi e le minacce di morte. A un certo punto, ha provato a scappare. Si è dimenato talmente tanto, che ha ferito un carabiniere, creandogli una lesione a un dito. Alla fine, è stato arrestato. Ha passato la notte all’ospedale, piantonato dai militari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X