facebook rss

Esposto del senatore Romagnoli
sulla conformità delle mascherine
distribuite al personale sanitario

SANITA' - Il parlamentare marchigiano del M5S l'ha consegnato alla Guardia di Finanza con un documento sulla certificazione dei dispositivi di protezione Ffp2 già oggetto di indagine presso l’ufficio anti-frode dell’Unione Europea. «Non si tratta di strumentalizzazione politica» sottolinea
Print Friendly, PDF & Email

Sergio Romagnoli

 

 

Ha presentato un esposto alla Guardia di Finanza per chiedere di fare chiarezza sulla conformità dei Dpi distribuiti al personale sanitario (in continuo contatto con pazienti positivi) operante nei presidi ospedalieri delle Marche, regione da lunedì scorso tutta in zona rossa per il perdurare dell’emergenza Covid-19 . Il portavoce al Senato del M5s Sergio Romagnoli ha consegnato ai militari delle Fiamme Gialle un documento sulla certificazione delle mascherine Ffp2 già oggetto di indagine presso l’ufficio anti-frode dell’Unione Europea. «Non si tratta di strumentalizzazione politica ma di una questione molto seria – afferma Romagnoli confermando il deposito dell’esposto con conseguente sollecitazione all’apertura dell’indagine – Mi sono sentito di fare la mia parte sfruttando gli strumenti che tutti abbiamo a disposizione per far emergere la verità. Sono stato votato dal mio territorio per rappresentarlo e difenderlo, pertanto ho raccolto diverse segnalazioni nei giorni scorsi e ho deciso di procedere con l’esposto». Il parlamentare marchigiano sottolinea nel suo comunciato che «c’è chi è preposto a controllare, con i dovuti strumenti a disposizione e io ho solo invitato a farlo. Seguo da vicino la questione della sanità: ho verificato che purtroppo ci sono situazioni difficili, dove il sistema ancora riesce a reggere essenzialmente grazie al grande attaccamento al lavoro dei dottori. Ma non si può andare sempre avanti in questo modo. Il Covid sta presentando il conto, evidenziando tutte le carenze e le debolezze. Bisogna intervenire perché questa è una battaglia per il bene comune da combattere insieme, al di là delle fazioni politiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X