facebook rss

Giro d’Italia a Genga:
ecco come cambia la viabilità

SPORT - Domani, dalle 10 alle 14, in occasione della partenza della sesta tappa saranno chiusi al traffico il tratto di strada che collega il passaggio a livello di Genga Stazione fino al bivio di Collegiglioni lungo la Sp15 e quello di raccordo tra il bivio di Collegiglioni e Case Orfanelle di Collalto
Print Friendly, PDF & Email

Il tracciato del Giro D’Italia previsto per il territorio di Genga con la mappa della strade chiuse

Arriva il Giro d’Italia e cambia la viabilità a Genga, domani protagonista della partenza della sesta tappa della storica competizione ciclistica. Il 13 maggio la viabilità comunale subirà modifiche a partire della ore 10 e fino al completamento della manifestazione sportiva prevista per le ore 14 circa. Il Comune di Genga comunica che saranno chiusi al traffico il tratto di strada che collega il passaggio a livello in località Genga Stazione fino al bivio di Collegiglioni lungo la Sp15 (entrambe le direzioni) e il tratto di strada che collega il bivio di Collegiglioni lungo la SP15 fino a Case Orfanelle di Collalto (entrambe le direzioni). Saranno inoltre preclusi alla circolazione stradale tutti gli ingressi e le uscite della viabilità secondaria che punteggiano il tracciato della gara. Stop alla lezioni in tutte le scuole del paese, dall’asilo alle medie, in occasione del passaggio della carovana rosa.

L’elaborato della II E della scuola primaria ‘A.Merloni’ di Genga, vincitrice del progetto Biciscuola 2021 in collaborazione Rcs Giro d’Italia relativamente al tema Ri-ciclo fan club

«Nel rispetto delle normative anti-Covid si confida nella partecipazione delle famiglie e dei ragazzi ad un evento unico per il nostro Comune» scrive l’Amministrazione comunale che ha indetto anche un concorso a premi del progetto Biciscuola 2021 in collaborazione Rcs Giro d’Italia relativamente al tema Ri-ciclo fan club. A vincerlo è stata la II E della scuola primaria ‘A.Merloni’ di Genga. «Per sostenere gli atleti in gara, gli alunni hanno composto uno striscione raffigurante una bicicletta e la scritta “Fantagiro”.- ricorda il comunicato dell’ente locale – Il manufatto è stato realizzato con materiali di recupero: un lenzuolo non più utilizzabile, tante penne dall’inchiostro ormai secco, destinate ad essere gettate nella spazzatura, tappi di pennarelli e tappini di detersivo. La classe e gli alunni non potranno essere premiati sul palco causa normativa Covid, ma la premiazione avverrà telematicamente e sarà visibile tramite un collegamento on line con Rcs Giro d’Italia. Nei giorni successivi verrà inviato alla scuola il kit premio».

Giro d’Italia, tappa storica per le Marche: dalle grotte di Frasassi ad Ascoli Piceno

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X