facebook rss

Porto, Emiliozzi e Terzoni:
«Con Africano persa opportunità
irripetibile di rinnovamento»

ANCONA - Le deputate pentastellate commentano gli ultimi sviluppi: «Come M5S continueremo a lavorare solo per il bene della nostra regione e dei cittadini marchigiani»
Print Friendly, PDF & Email

Patrizia Terzoni

 

«Non sappiamo ancora quale sarà il futuro dell’Autorità portuale di Ancona. Di certo, nell’attesa che il ministro Giovannini decida come orientarsi, siamo costretti a sottolineare come con la mancata nomina di Matteo Africano alla guida dell’Autorità portuale si sia persa una irripetibile occasione di rinnovamento». Commentano così le deputate pentastellate Patrizia Terzoni e Mirella Emiliozzi l’ipotesi ventilata negli ultimi giorni in ambienti ministeriali di nominare come commissario dell’autorità di sistema portuale l’ammiraglio Enrico Moretti dopomla bocciatura della candidatura di Africano.

Mirella Emiliozzi

«L’operato dell’ingegnere navale in questione, in un porto di certo non secondario come quello di Civitavecchia, parlava per lui. Come al solito però hanno vinto le poco edificanti strategie politiche, con il Pd che non ha perso occasione per chiamarsi letteralmente fuori, – proseguono le due parlamentari marchigiane – e il centrodestra che ha visto una totale mancanza di sintonia interna, con i senatori che hanno deciso di andare contro la volontà dei loro sodali di partito marchigiani. Con non poco imbarazzo, aggiungiamo, da parte di tutta la giunta Acquaroli. Purtroppo il vizio della vecchia politica è sempre quello: mettersi a cincischiare di fronte al cambiamento. E di fatto, impedirlo. Come M5S, la riteniamo un’occasione clamorosamente persa. Continueremo a lavorare solo per il bene della nostra regione e dei cittadini marchigiani».

Authority porto: «Il ministro riapra i bandi per avere un presidente»

Autorità portuale, a Mangialardi piace l’ipotesi di Moretti commissario

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X