facebook rss

Una mozione per potenziare
lo Sportello Donna

OSIMO - L'ha presentata il gruppo Pd su proposta della consigliera Eliana Flamini, con la firma condivisa anche dalla collega M5S Caterina Donia, per chiedere all'Amministrazione comunale che il servizio venga rimodulato, potenziato e condiviso nella Consulta Donne
Print Friendly, PDF & Email

Lo sportello InformaDonna di Osimo

 

Dopo alcuni anni di prova inframezzati da due eventi catastrofici, il terremoto del 2016 prima e la pandemia Covid oggi, che ne hanno obbligato la sospensione delle attività almeno in presenza, lo Sportello InformaDonna  di Osimo a breve riprenderà le attività ed in vista di ciò, su proposta della consigliera Pd Eliana Flamini, la maggioranza tutta insieme alla consigliera 5 Stelle Caterina Donia, in forze nella Consulta Donne-Pari Opportunità proprio assieme alla proponente Flamini, ha presentato una mzione consoliare per chiedere all’Amministrazione comunale che il servizio venga rimodulato e potenziato in modo da renderlo ancora più efficiente ed efficace, così come condiviso nella stessa Consulta Donne ed insieme all’Ambito Sociale.

La consigliera Eliana Flamini (Pd)

«Si chiede quindi che si verifichi la possibilità di stilare un Accordo Quadro con gli Enti e le Associazioni gia collaboranti allo Sportello,- spiega in una nota mota il gruppo consiliare Pd –  ma anche con Enti sanitari e dedicati all’antiviolenza, che si preveda un impegno di spesa dedicato, comprensivo di figure professionali da inserire in maniera fissa e continuativa nell’organico dedicato alle attività dell’InformaDonna, sia a sportello che di back office, che si integrino le attività in front office con quelle di back office permettendo l’erogazione del servizio anche via web o telefonicamente e di continuare le attività di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche di genere (compresa la medicina di genere) in maniera più integrata ed organica. Attualmente ricordiamo che lo Sportello ha sede ad Osimo, in via Fonte Magna, Osimo (locali dell’ex Cantinone), come spazio fisico di confronto diretto, ma dovrà essere potenziato come contenitore di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche di genere, gia parzialmente sperimentate con la serie di eventi ed attività di successo svolte in questi anni».

La consigliera Caterina Donia (M5S)

Lo sportello Donna intende accogliere le donne di tutte le età e nazionalità, è un servizio gratuito informativo e di sostegno a disposizione di tutte le donne dell’Ambito Territoriale Sociale 13, di supporto ed integrazione al Segretariato Sociale cioè ai servizi gia in essere relativi all’assistenza sociale. Attualmente si occupa di sanità e Sociale come guida ai servizi sanitari e sociali del territorio, informa e supporta sulla prevenzione nella medicina di genere, di lavoro e formazione orientando le donne che manifestino disagio nell’esercizio dei propri diritti e nello svolgimento delle proprie mansioni nell’ambito lavorativo e di antiviolenza come punto informativo per accrescere la cultura sul tema della parità di genere e contro la violenza sulle donne (non è uno ‘sportello antiviolenza’).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X