facebook rss

‘Corinaldo2022’ lancia la candidatura
a sindaco di Giorgia Fabri

COMUNALI - Non ci sarà terzo mandato per il sindaco Matteo Principi e il movimento vuole rileggere e ripensare la città «partendo da quanto di buono è stato realizzato negli corso degli ultimi dieci anni» scegliendo l'assessore uscente della giunta come portabandiera dei propri valori
Print Friendly, PDF & Email

Giorgia Fabri

 

Ascolto, trasversalità e bene comune. Sono questi i concetti che il gruppo Corinaldo2022 ha posto fin dal suo principio come valori identitari e fondativi del movimento. Con passione il gruppo accoglie il dibattito pubblico che in queste ore verte proprio su questi elementi, raccogliendo da più parti lo stimolo al confronto e all’apertura. La lista civica ha scelto già il suo candidato sindaco nella persona di Giorgia Fabri,. Pur potendo, non ci sarà un terzo mandato per il sindaco Matteo Principi, come annunciato nei giorni scorsi. Ed è  pronto a passare il testimone all’assessore uscente della sua giunta, il primo cittadino alla guida di una comunità di 4.900 abitanti, uno dei borghi più belli d’Italia che si prepara ad affrontare le elezioni amministrative del 12 giugno.

«Una condivisione di intenti per il bene di Corinaldo che deve generarsi da e sui contenuti. All’appello di una parte della comunità per un dialogo trasversale ‘Corinaldo2022’ risponde “presente!” con la consapevolezza della propria identità e la forza di un lavoro di confronto, ascolto e sintesi già maturato nel corso degli ultimi 7 mesi di attività.- si legge nella nota di Corinaldo2022 – L’impegno nell’ascolto della comunità, portato avanti attraverso 4 incontri tematici nelle scorse settimane, hanno evidenziato una volta di più come i confini del movimento coincidano idealmente con i confini della comunità e che sul terreno comune del “futuro di Corinaldo” possono nascere sinergie inedite e di grande valore».

«Un dialogo trasversale che pone comunque come punto di partenza la condivisione di un giudizio positivo e quindi in continuità con l’operato delle Amministrazioni Principi, insieme ai valori della partecipazione, dell’equità e dell’accoglienza che radicano il movimento nell’area civico progressista e di centro-sinistra. – prosegue il comunicato – Corinaldo2022 è quindi pronto ad aprire un tavolo di confronto destinato a tutti coloro che ambiscono a dare un contributo all’elaborazione di un nuovo progetto innovativo per Corinaldo. Tavoli di futuro e di comunità, per Corinaldo. Il movimento vuole rileggere e ripensare la nostra città, partendo da quanto di buono è stato realizzato negli corso degli ultimi dieci anni e con una precisa sintesi maturata internamente sul ruolo di candidato a sindaco, identificato nella figura di Giorgia Fabri. Un punto fermo da cui muovere per una riflessione comune con la collettività e le organizzazioni civiche». Intanto a bordo campo sembra che si sia scaldando anche l’ex sindaco Livio Scattolini che potrebbe tornare in corsa per la fascia tricolore come portabandiera del centrodestra. Non vien esclusa neppure la presenza una terza lista per l’appuntamento con le urne di giugno.

 

Election day il 12 giugno, nell’Anconetano 5 Comuni alle urne

«Via libera al terzo mandato dei sindaci nei Comuni sotto a 5mila abitanti»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X