facebook rss

Morte di Daniela Volponi: niente autopsia
L’addio a “Toffee” con rito civile

FALCONARA - Proseguono le indagini della Polizia locale per chiarire la dinamica dell'incidente stradale avvenuto ieri a pochi metri dal sottopasso di Villanova che è costato la vita alla 57enne. Il pubblico ministero Dicuonzo ha ritenuto di non dover disporre alcun esame autoptico sul corpo
Print Friendly, PDF & Email

Daniela Volponi, Toffee

 

 

di Antonio Bomba

Morte di Daniela Volponi, disposto il sequestro dei mezzi ma non ci sarà l’autopsia sul corpo. Il pubblico ministero Ruggiero Dicuonzo ha deciso così in relazione alla morte della cinquantasettenne residente a Falconara, avvenuto ieri mattina a pochi metri dal sottopasso di Villanova mentre stava attraversando la strada lungo le strisce pedonali con il proprio yorkshire Trilly.

Nel frattempo proseguono le investigazioni della polizia municipale di Falconara per stabilire se la Mercedes che ha travolto “Toffee”, questo il soprannome di Daniela, sia stata tamponata da una Ford Fiesta prima o dopo l’investimento. Un particolare non da poco ed al centro di tutta l’indagine riguardante l’omicidio stradale. Essenziali saranno a tal proposito le eventuali testimonianze di chi ieri mattina attorno alle 9,15 si trovava nella zona del sottopasso. L’ipotesi di reato  da appurare è quella di omicidio stradale per ora a carico di ignoti. Sempre il pubblico ministero Dicuonzo ha ritenuto di non dover disporre alcun esame autoptico sul corpo della Volponi.

Non si svolgeranno invece i funerali religiosi per espressa volontà in vita della stessa Daniela, bensì la famiglia sta organizzando una cerimonia di addio con rito civile, luogo e data devono ancora essere fissati.

 

Travolta e uccisa sulle strisce: addio a Daniela Volponi ‘Toffee’

Attraversa la strada col cagnolino: investita e uccisa una donna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X