facebook rss

Alluvione, sale a otto il bilancio delle vittime
Due i bimbi dispersi

TRAGEDIA - Il corpo di un uomo è stato trovato in un'auto a Bettolelle, frazione di Senigallia. A Barbara si cerca un bambino di 8 anni, così come non si trovano un'altra bambina e la sua mamma. Le operazioni di soccorso proseguono. Il capo della Protezione civile Curcio è arrivato ad Ancona in elicottero
Print Friendly, PDF & Email

I vigili del fuoco durante i soccorsi a Senigallia

 

di Alberto Bignami

Sale a otto il bilancio delle vittime dell’alluvione che si è abbattuto sulle Marche. Una persona, intorno alle 9, è stata invece ritrovata priva di vita in zona Bettolelle, frazione di Senigallia. Si tratterebbe di un uomo rimasto incastrato nella propria auto.

Nel comune di Barbara mancano invece all’appello un bambino di 8 anni, strappato dalle braccia della propria mamma, le cui ricerche erano state avviate nella notte di ieri. La donna è stata recuperata e messa in salvo ma ancora nessuna notizia del piccolo, così come mancherebbero all’appello un’altra mamma con la propria bimba.
Nel frattempo, poco prima delle 9, sono state portate in salvo anche le persone, clienti di un ristorante a Pongelli, rimaste tutta la notte all’interno del locale poiché l’acqua e il fango avevano spazzato via la strada e le auto.
Nella notte, intorno alle 3, sono giunte a Senigallia anche le colonne mobili dei vigili del fuoco di Brescia e Mantova che si sono unite alle squadre provinciali.

I vigili del fuoco durante i soccorsi a Senigallia

Le operazioni di soccorso in centro sono state rese difficili dall’alto livello raggiunto dal fiume che, lungo lo Stradone Misa, ha raggiunto il metro e mezzo di altezza.
In via Corinaldese, persone e bambini sono state raggiunte con i gommoni dopo che si erano rifugiati sul tetto di casa. In via Esino, un altro bambino è stato portato in salvo mentre si trovava in casa, con l’acqua che saliva. A Borgo Passera, in via Brodolini, un uomo è stato raggiunto mentre era all’interno del suo furgoncino trascinato via dall’acqua, arrivatagli fino al torace.
Salvato, in via Metauro, anche un uomo che si era arrampicato su un albero come successo a Barbara. In via della Chiusa, in località Cannelle, un uomo era rimasto bloccato all’interno di un capannone allagato. Le operazioni di soccorso e ricerca stanno proseguendo.

E’ arrivato in elicottero da Roma il Capo Dipartimento della Protezione Civile Fabrizio Curcio che alle 10 sarà in Regione per avere un quadro preciso della tragica situazione venutasi a creare a seguito dell’alluvione e dello straripamento del Misa. L’incontro avverrà con i vertici, quindi seguiranno i sopralluoghi nelle zone devastate dall’alluvione.

I vigili del fuoco durante i soccorsi a Senigallia

I vigili del fuoco durante i soccorsi a Senigallia

I vigili del fuoco durante i soccorsi a Senigallia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X