facebook rss

Contratto revocato al dirigente,
voto unanime in aula
per l’ordine del giorno

FABRIANO - Il Consiglio comunale ha approvato la richiesta del consigliere di minoranza Danilo Silvi (FdI) di chiarire se c'è stato danno erariale. Passa anche la proposta del consigliere d’opposizione Pino Pariano per realizzare in città il cimitero degli animali da compagnia
Print Friendly, PDF & Email

I banchi di minoranza del Consiglio comunale di Fabriano

 

Danilo Silvi, consigliere comunale Fratelli d’Italia, al termine del consiglio comunale di Fabriano, martedì scorso, ha espresso soddisfazione per l’approvazione all’unanimità dell’ordine del giorno relativo all’ex dirigente comunale sollevato dall’incarico dal precedente sindaco, Santarelli. «Con l’ordine del giorno – dice il rappresentante d’opposizione – ho chiesto alla giunta Ghergo di impegnarsi quanto prima per verificare l’eventuale danno erariale causato dalla revoca del contratto al dirigente Capaldo. Ciò aveva determinato un debito fuori bilancio, per l’ente, di circa 96mila euro. Ho chiesto di valutare l’eventuale risarcimento dei danni materiali e morali subiti dal Comune di Fabriano».

In merito alla questione della nuova sede del Commissariato di Pubblica Sicurezza, (al vaglio delle autorità l’ex sede Croce Rossa in via Di Vittorio), Silvi precisa di non essere «soddisfatto della risposta che il sindaco Ghergo ha dato in consiglio comunale che ha garantito massimo impegno. Serve quanto prima un cronoprogramma preciso. La Polizia attende da 30 anni uno stabile ed è ora di procedere con tempi certi». Sulla questione della nuova sede della polizia locale, in via Veneto, il consigliere di FdI fa osservare che «ora chi smarrisce la carta d’identità dovrà prima andare in via Veneto per sporgere denuncia, poi all’Anagrafe per ottenere nuovo documento. E’ un disservizio per i cittadini aver trasferito la sede dei vigili urbani: doveva restare nel palazzo comunale».

Il sindaco Daniela Ghergo in Consiglio comunale

Approvato all’unanimità, infine, anche l’ordine del giorno per impegnare la Giunta a mettere in sicurezza le vie Serafini e Profili. «Ho accettato l’emendamento che chiedeva di togliere, dall’ordine del giorno, l’impegno da parte dell’ente di intervenire entro sei mesi, ma ciò non vuol dire che bisognerà attendere anni. Vigileremo: serve un intervento quanto prima per mettere in sicurezza pedoni e mezzi in queste due strade molto trafficate» Danili Silvi conclude.

Pino Pariano

Il Consiglio comunale di Fabriano ha votato favorevolmente anche la proposta avanzata dal consigliere d’opposizione Pino Pariano per realizzare a Fabriano il cimitero degli animali da compagnia. «La mia proposta – ha spiegato Pariano– nasce dal fatto che, nelle case italiane, la presenza di animali d’affezione è sempre maggiore: pensiamo, infatti, che circa il 39% degli italiani, una cifra pari a circa 20,3 milioni di persone, possiede almeno un cane o un gatto in famiglia. Inoltre, come la pandemia ha dimostrato, gli animali domestici rivestono spesso un ruolo essenziale anche nella cura di disturbi specifici: un esempio è sicuramente quello della pet therapy, ormai sempre più diffusa e che tocca ambiti sempre maggiori. Gli animali d’affezione sono, quindi, veri e propri membri della famiglia e, in quanto tali, meritano di avere un luogo decoroso nel quale commemorare la loro scomparsa. Sono felicissimo di questo risultato perchè, anche a Fabriano, verrà garantita la continuità del rapporto affettivo tra il proprietario e il proprio animale di compagnia, anche dopo la morte di quest’ultimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X