facebook rss

Una pergamena a Maurizio Greganti,
ambasciatore italiano in Iraq

MONTEMARCIANO - Nato a Senigallia, ha trascorso l'infanzia in paese. Il papà aveva un negozio in centro. La cerimonia per esprimere «a nome dell’intera comunità locale l’orgoglio che un montemarcianese ricopra un incarico così importante»
Print Friendly, PDF & Email

Il consiglio comunale con l’ambasciatore Greganti

Durante il Consiglio comunale di Montemarciano, tra i punti all’ordine del giorno vi era anche quella riguardante la consegna di una pergamena all’ambasciatore italiano in Iraq, Maurizio Greganti.
Nato a Senigallia, ha però da subito vissuto a Montemarciano.
Una pergamena soprattutto per valorizzare le radici, e quei cittadini originari del comune, che stanno svolgendo la propria professione nel mondo, portando prestigio anche al Comune d’origine.
Il Consiglio non ha avuto dubbi che a meritare il saluto e il plauso del civico consesso, riunitosi presso il Centro sociale di Marina, fosse l’ambasciatore italiano in Iraq Maurizio Greganti, originario proprio di Montemarciano.
Il diplomatico si trova in questi giorni in paese per festeggiare il Natale e le festività con la famiglia. Nel corso della seduta del Consiglio comunale è stato salutato dai concittadini, dalla giunta e da tutto il Consiglio con la consegna di una pergamena e del libro fotografico sulla storia di Montemarciano che il vicesindaco Andrea Tittarelli ha voluto consegnare all’ambasciatore, come segno di amicizia e di orgoglio per il suo prestigioso incarico. La piccola ma sentita cerimonia di consegna, che era tra i punti all’ordine del giorno, è stata

Il vice sindaco Tittarelli con l’ambasciatore Greganti

fortemente voluta da tutto il Consiglio Comunale e anticipa un momento istituzionale più importante, che è il conferimento della cittadinanza onoraria, cerimonia che avverrà una volta espletate le formalità burocratiche necessarie.
L’ambasciatore, nato a Senigallia, ha trascorso l’infanzia a Montemarciano.
In paese vivono ancora i familiari più prossimi. Il padre, commerciante, negli anni Settanta era titolare di un negozio in centro, anche per questo la sua è tra le famiglie più note del paese. L’ambasciatore Greganti ha mantenuto un legame d’affetto saldo con Montemarciano, dove nonostante i gravosi impegni che il suo prestigioso incarico richiede, torna di frequente per brevi visite.
Nella pergamena, firmata dal sindaco Damiano Bartozzi e dal presidente del Consiglio comunale Paolo Magrini, in poche righe traspare tutto l’orgoglio della comunità: «Il Consiglio comunale di Montemarciano saluta l’ambasciatore d’Italia in Iraq sua eccellenza Maurizio Greganti esprimendo anche a nome dell’intera comunità locale l’orgoglio che un montemarcianese ricopra un incarico così importante in quella culla della civiltà che oggi rappresenta una delle aree del mondo più delicate e la certezza che le sue capacità umane e professionali siano un prezioso supporto al servizio dello Stato e della pace».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X