facebook rss

Rissa in strada per motivi razzisti:
in tre in ospedale, denunciati

FABRIANO - Un italiano, un bosniaco e un marocchino si sono affrontati a colpi di pugni e bottiglie di vetro, in corso della Repubblica. Sul posto è intervenuta una pattuglia della polizia
mercoledì 25 gennaio 2017 - Ore 15:50
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

Si picchiano in strada, in piena notte, con pugni, calci e bottiglie di vetro. La rissa fa intervenire la polizia che denuncia tre persone. Dietro l’episodio motivi razzisti. Tutti e tre i coinvolti sono finiti all’ospedale, il più grave ha 40 giorni di prognosi. La rissa è scoppiata a Fabriano, in corso della Repubblica, ed è avvenuta il 15 gennaio ma solo oggi è stata data la notizia con la denuncia di un 41enne italiano, un 37enne bosniaco e un 33enne marocchino. A far accendere gli animi sono state delle parole di troppo, per culture diverse e dovute alla nazionalità dei coinvolti. Attorno alle 2,30 è arrivata la chiamata d’intervento agli agenti del commissariato diretti da Sandro Tommasi. Una pattuglia ha raggiunto la via trovando i tre denunciati a terra, sanguinanti, con i vestiti lacerati ma ancora alterati per l’assunzione di alcol. Non è stato semplice per i poliziotti  sedare gli animi e affidare i tre alle cure del 118 che li ha poi portati in ospedale.

Il dirigente del commissariato Sandro Tommasi

Avviate le indagini per capire cosa fosse accaduto, gli agenti hanno raccolto tutti gli elementi per capire che la rissa era scoppiata per motivi razziali e che ha visto la partecipazione di un quarto uomo, marocchino, di 29 anni, fuggito all’arrivo delle Volanti. I tre feriti sono già noti alle forze dell’ordine per furto, spaccio di sostanze stupefacenti, rissa e resistenza a pubblico ufficiale. Dopo le cure in ospedale hanno preso 40, 15 e 30 giorni di prognosi per le lesioni riportate. Le indagini proseguono per chiarire meglio la vicenda.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X