facebook rss

Al via la terza edizione di
“Ti porto in porto”

PROGETTI PER LE SCUOLE - Lo scalo dorico si apre alle scolaresche. Visite guidate per far conoscere agli studenti di tutta la regione i luoghi, le attività e i mestieri della portualità anconetana
lunedì 30 gennaio 2017 - Ore 16:37
Print Friendly, PDF & Email

Rodolfo Giampieri, presidente dell’Autorità di sistema del Medio Adriatico

 

Si rinnova per il terzo anno consecutivo il progetto “Ti porto al porto” per far conoscere lo scalo dorico e le sue molteplici attività e potenzialità agli alunni delle scuole primarie della regione Marche.
L’iniziativa propone l’accoglienza delle scolaresche nei mesi di marzo, aprile e maggio, è assolutamente gratuita e si svolge anche quest’anno in collaborazione con la Cooperativa Dorica Port Services, da anni impegnata nella gestione del traffico mezzi e passeggeri nel porto di Ancona.
Il progetto ha riscosso grande successo nelle edizioni precedenti: nel 2015 sono venuti in porto oltre 500 studenti e insegnanti della provincia di Ancona, mentre nel 2016 sono stati accolti oltre 700 studenti provenienti da tutto il territorio della regione Marche.
L’iniziativa si articola in due parti distinte. La prima vede l’Autorità di Sistema Portuale impegnata ad accogliere l’arrivo gli studenti nella propria sede per fornire una panoramica del suo ruolo e delle varie attività che si svolgono nello scalo. La seconda parte vede, invece, protagonista, la Dorica Port Services, che accompagnerà gli studenti in visita presso le zone operative del porto a bordo dello scuolabus.
Tante le realtà del porto da scoprire: salire a bordo di un traghetto e visitare la plancia di comando con il comandante; conoscere i mestieri del porto; entrare al mercato ittico e simulare un’asta di compravendita del pesce.
Al termine della visita ai giovani partecipanti verrà rilasciato un attestato di “Esperto del Porto”.
«Siamo orgogliosi di riproporre questa iniziativa che gli anni scorsi ha suscitato tanto consenso sia tra gli alunni che tra gli insegnanti» ha dichiarato il Presidente dell’Adsp Giampieri. «La riapertura del porto ed il dialogo costante tra lo scalo e la popolazione rappresentano un percorso in cui crediamo moltissimo e che proprio nelle nuove generazioni trova degli interlocutori ideali».
Per aderire al progetto “Ti porto al porto” si deve contattare l’Ufficio Promozione, Programmazione e Statistica dell’Autorità Portuale:
Matilde Cellerino cellerino@porto.ancona.it (tel. 071 2078950)
specificando la data della gita ed il numero di partecipanti.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X