facebook rss

Ex Centrale del Latte,
la petizione arriva a 2.500 firme

PROTESTA - L'associazione di Torrette conta le firme dopo un mese dal lancio dell'iniziativa. "Non siamo contro la giunta Mancinelli, adesso valutiamo insieme le alternative al progetto" spiegano i residenti
giovedì 9 febbraio 2017 - Ore 09:30
Print Friendly, PDF & Email

La ex Centrale del Latte al centro del dibattito (foto Marinelli)

 

L’associazione “Torrette stop al degrado” ha tirato le somme della petizione lanciata un mese fa. Risultato? Oltre 2.500 firme raccolte per opporsi al centro commerciale all’ex Centrale del Latte pensato dal Comune. “Una risposta ben oltre le nostre aspettative” commenta soddisfatta Stefania Dai Prà, a nome dell’associazione dei cittaini di quartiere, che infatti si erano prefissati l’obiettivo delle 2 mila sottoscrizioni. I residenti si sono riuniti ieri sera per decidere le prossime iniziative. “Le firme saranno inviate al sindaco, al prefetto, ai consiglieri comunali e all’assessore regionale alla sanità (delega in mano al presidente della Regione Ceriscioli, ndr) – continua Dai Prà -. Cosa vogliamo? Aspettiamo un nuovo incontro con il sindaco Mancinelli per valutare insieme tutte le possibili alternative al progetto per l’ex Centrale del Latte. Chiediamo che l’edificio non sia un altro attrattore di traffico per un quartiere e una viabilità già in difficoltà, vogliamo invece spazi di aggregazioni per i nostri ragazzi e case in affitto a prezzo concordato. Sia chiaro che la nostra iniziativa non è politica, non siamo contrari alla giunta Mancinelli”. L’associazione per ora è soddisfatta dello stop alla variante urbanistica per l’ex Centrale del Latte (leggi l’articolo) annunciato dal sindaco Mancinelli. Di fronte alle forti proteste del quartiere, Mancinelli ha deciso di congelare l’iter della delibera che permette di vendere ai privati l’immobile di Torrette per aprire nuovi negozi.

(E. Ga.)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X