facebook rss

La rabbia del sindaco di Spinetoli:
“Qualcuno ha sbagliato
e Emidio e Antonella sono morti”

CROLLO DEL CAVALCAVIA - Il primo cittadino Alessandro Luciani ricorda la coppia che ha perso la vita in autostrada: "Erano persone stimatissime, stavano sempre insieme". Quando è avvenuto l'incidente stavano rientrando da una visita medica ad Ancona
giovedì 9 marzo 2017 - Ore 21:02
Print Friendly, PDF & Email

Il ponte crollato in A14

Antonella Viviani e Emidio Diomede

Rabbia a Spinetoli per la morte di Emidio Diomede e della moglie Antonella Viviani, piccoli imprenditori manifatturieri che hanno perso la vita nel crollo del ponte sull’A14 nel comune di Camerano. «Fa arrabbiare e lo dico da ingegnere, che possa succedere una cosa del genere. Sicuramente qualcuno ha sbagliato e per questo ora Emidio e Antonella non ci sono più. Sicuramente qualcuno dovrà rispondere di quello che è accaduto» dice il sindaco di Spinetoli, Alessandro Luciani. Una coppia modello, quella formata da Emidio e Antonella, sempre insieme, sempre sorridenti e disponibili. Anche oggi erano partiti insieme per Ancona, a bordo del loro suv, un Nissan Qashqai, per andare ad una visita medica.

Il ponte crollato

Alle 13,30 si trovavano sulla corsia in direzione sud e stavano tornando verso casa (vivono a Pagliare, nel comune di Spinetoli) quando il ponte dell’A14 è precipitato sulla carreggiata. Non sono riusciti ad evitare l’impatto con la fiancata del cavalcavia che occupava l’intera carreggiata. Marito e moglie sono morti sul colpo. «Loro erano persone stimatissime sul territorio – dice il sindaco di Spinetoli –. Persone squisite, che hanno dato tanto al nostro comune. Erano partecipi alla vita della nostra comunità sia loro che i figli, Daniele (ex team manager della Sambenedettese, ndr) e Daniela (che gestisce lo chalet Americo a San Benedetto, ndr). Sempre sorridenti, allegri, conviviali». La coppia a Colli del Tronto aveva una azienda tessile. Al momento il sindaco non ha ancora deciso se in occasione dei funerali proclamerà il lutto cittadino.

(Gian. Gin.)

Il suv su cui viaggiava la coppia

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X