facebook rss

Week end etilico per 5 giovani:
auto sequestrate, patenti ritirate

JESI - I carabinieri della Compagnia jesina hanno setacciato tutto il territorio di competenza con servizi straordinari tra sabato e domenica individuando anche un 36enne con 4 grammi di cocaina e intercettando a Chiaravalle due grossi pregiudicati, muniti di foglio di Via
lunedì 20 Mar 2017 - Ore 14:40
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Sin dal primo pomeriggio di sabato e sino a tutta la serata di ieri i militari della Compagnia Carabinieri di Jesi hanno setacciato tutto il territorio di competenza con servizi straordinari. I militari del Nucleo Radiomobile e delle Stazioni dipendenti hanno effettuato numerosi controlli ed ispezioni soprattutto nei luoghi frequentati da giovani.

A Jesi hanno proceduto alla perquisizione di due abitazioni e di un veicolo, a bordo del quale i militari hanno rinvenuto 4 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi. Il proprietario del veicolo (un operaio 36enne del luogo), che i carabinieri tenevano d’occhio già da diverso tempo, è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Durante tali controlli tra Jesi e Moie gli equipaggi impegnati sul territorio hanno denunciato 5 giovani per guida in stato di ebbrezza alcolica, poiché sorpresi con un tasso alcolemico superiore ai limiti stabiliti (0.50 m/l). In due casi sono state anche sequestrate le autovetture, poiché i conducenti, nonché proprietari dei mezzi, risultavano avere un tasso superiore a 1.50 m/l. A tutti comunque è stata ritirata la patente di guida.

A Chiaravalle, invece, i militari hanno intercettato due grossi pregiudicati, entrambi gravati di numerosissimi precedenti per reati contro il patrimonio, i quali non hanno saputo giustificare la loro presenza in quel centro. Pertanto, dopo una meticolosa perquisizione, sono stati muniti di Foglio di via obbligatorio per quel Comune.

Anche a Moie i carabinieri hanno proceduto al controllo di altri due pregiudicati proveniente da fuori regione che si aggiravano con fare sospetto lungo la periferia della frazione. Nei loro confronti, dopo che sono stati adeguatamente perquisiti, sono state avanzate proposte di foglio di via obbligatorio.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X