facebook rss

Sorpreso in strada di notte
con arnesi da scasso si giustifica:
“Cerco wi-fi libero”. Denunciato

CHIARAVALLE - I carabinieri del Radiomobile di Jesi hanno notato il 17enne, vestito di scuro, nascosto in una stradina poco illuminata nel centro abitato. Alla vista dei militari ha tentato di mimetizzarsi dietro a un muretto
mercoledì 5 Aprile 2017 - Ore 09:58
Print Friendly, PDF & Email

Il materiale sequestrato al 17enne sorpreso stanotte a Chiaravalle

foto d’archivio

Si aggira in piena notte per il centro di Chiaravalle con arnesi da scasso ma quando lo fermano i carabinieri sostene di essere in strada per collegarsi a una rete wi-fi libera. E’ successo stanotte ed il giovane, un 17enne di origine romena, è stato denunciato alla Procura del Tribunale dei Minori delle Marce per i reati di porto abusivo d’armi e possesso ingiustificato di chiavi o grimaldelli.

La sua ombra non è sfuggita stanotte verso le 3 ai carabinieri del Nucleo Radiomobile di Jesi. Il 17 enne, vestito di scuro, si era nascosto in una stradina poco illuminata nel centro abitato di Chiaravalle. L’equipaggio in servizio di pattugliamento ha notato il ragazzo che alla vista dei militari ha tentato di nascondersi dietro il muretto di recinzione di un’abitazione.

I militari lo hanno bloccato e lo sottoposto ad un meticoloso controllo, durante il quale gli sono stati trovati addosso dei guanti, una torcia ed alcuni arnesi destinati, secondo i carabinieri, a forzare porte o autovetture, tutto custodito in uno zaino. Il giovane non ha saputo giustificare la sua presenza in quel posto a quell’ora ed anzi ha fornito improbabili giustificazioni, arrivando a sostenere di trovarsi lì per connettersi ad una rete wi-fi libera. E’ stato pertanto portato in caserma, dove gli sono stati sequestrati tutti gli arnesi rinvenuti e successivamente è stato riaffidato ai genitori.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X