facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

La Pasqua a tavola,
36 milioni di euro spesi nelle Marche

I DATI - Coldiretti: "L'84% delle famiglie ha optato per il pranzo a casa"
Print Friendly, PDF & Email

 

Si pranza a casa questa Pasqua nelle Marche dove si sono spesi 36 milioni di euro per imbandire il tavolo della festa nella propria abitazione o in quella di parenti e amici. A scegliere l’opzione casalinga l’84 percento dei marchigiani. Questi i dati dell’analisi Coldiretti-Ixé, “La Pasqua 2017 degli italiani”. Se la domenica si resta a casa il lunedì però quasi nessuno rinuncerà alla tradizionale gita fuori porta. Uno su tre sta già preparando un picnic nel verde. Anche nelle zone terremotate, dove molti agriturismi si sono attrezzati per il lunedì dell’Angelo con l’offerta di colazioni al sacco o con la semplice messa a disposizione spazi per picnic, tende, roulotte e camper per rispettare chi ama prepararsi da mangiare in piena autonomia ricorrendo eventualmente solo all’acquisto dei prodotti aziendali di Campagna amica. I dati nazionali mostrano un’irrinunciabile cucina del giorno dopo, con gli avanzi del pranzo che diventeranno frittate e polpette. Molto mangiato anche l’agnello, che quest’anno è presente a tavola una volta su due. Nella settimana Santa Coldiretti inoltre stima che in Italia siano state consumate 400 milioni di uova ruspanti colorate, sode o utilizzate nelle ricette regionali della tradizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X