facebook rss

La lezione di Cucinelli:
“Ragazzi, siate diversi dai genitori
Tornate ai grandi ideali”

ANCONA – L’imprenditore del cashmere ospite d’onore all’Università per la consegna dei diplomi di ricerca ha affascinato e divertito la platea di giovani e autorità con la sua visione della vita. Internet, i curricula, lo studio e il mondo secondo il business man e umanista
lunedì 8 Maggio 2017 - Ore 18:47
Print Friendly, PDF & Email

Brunello Cucinelli nell’aula magna della Facoltà di Ingegneria

Cucinelli con il rettore Longhi e il sindaco Valeria Mancinelli

 

 

Sostiene che «Internet ha cambiato totalmente l’umanità» , ma alle mail preferisce le telefonate, «per sentire l’anima di chi parla e avere ispirazione». Tutti troppo connessi, almeno due giorni di riposo alla settimana servono «per rigenerarsi». Al bando la parola globalizzazione, nella sua azienda si utilizza «universalismo del mondo». Il curriculum? Consegnato a mano e a poche aziende scelte.  Detto da un imprenditore che riceve circa 45 mila candidature all’anno. Il mondo visto da Brunello Cucinelli ha affascinato, stupito e divertito una aula magna della Facoltà di Ingegneria gremita per la consegna dei diplomi di ricerca a 142 nuovi ricercatori dell’Univpm. Il D-Day, il giorno dei neo dottori, ha dato l’avvio nel pomeriggio alla quarta edizione di Your Future Festival, la settimana di incontri e spettacoli dedicati a cultura e impresa, visti tramite la lente dello studio e della ricerca. Edizione dal tema “Costruendo legami”, attraversata dal filo dell’Europa. «Una Europa che è fondata sugli stessi valori dell’Università: conoscenza e accoglienza. Dove c’è conoscenza, c’è libertà» ha spiegato il rettore Sauro Longhi, introducendo l’ospite d’onore, Cucinelli, chiamato quest’anno a consegnare i diplomi ai nuovi dottori di ricerca Univpm. «Lui sta definendo il futuro e il futuro è sempre meglio del passato» ha affermato Longhi. Il podio dunque è andato a Cucinelli, che ha stregato la platea come un consumato attore, in un discorso rivolto «al massimo ai 27enni» tra il pubblico, proseguendo a braccio tra citazioni di San Benedetto, Marco Aurelio, dei suoi amati filosofi greci, con una visione positiva e travolgente. La gioventù spesa al bar di campagna a Castel Rigone, nella provincia di Perugia, gli studi falliti come ingegnere, nemmeno un esame sostenuto, la scommessa sulla moda di qualità e sul cashmere che lo ha reso un big dell’abbigliamento. «Non so nemmeno perché il cashmere. Lessi una frase di un economista americano, diceva sarebbero arrivati Paesi a competere con i nostri mezzi di produzione. Andai dal mio babbo a dire “voglio fare i pullover di cashmere” e lui rispose “che Dio t’aiuti”» ha ironizzato Cucinelli. Quella di Cucinelli però non è stata una lezione di impresa, quanto un invito alla ribellione. «Noi genitori con voi abbiamo sbagliato per un trentennio. Vi abbiamo insegnato il lavoro come una pena se non aveste studiato. Vi prego: non ascoltateci. Ascoltateci solo quando parliamo di grandi ideali e di valori» ha affermato Cucinelli rivolto ai giovani. I grandi valori secondo Cucinelli dunque: «Tornare a riunirsi e discutere, essere rigorosi e dolci, investire sull’essere umano. Non studiate molto, studiate l’essere umano. Siate diversi, guardate al cielo» ha concluso tra gli applausi.

Il cantautore Dente martedì sera prosegue il cartellone degli spettacoli di Your Future Festival (leggi il programma completo degli spettacoli) mentre gli incontri e le iniziative continueranno fino a sabato (leggi tutti gli appuntamenti).

(E. Ga.)

Il rettore Longhi

 

Brunello Cucinelli nell’aula magna della Facoltà di Ingegneria

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X