facebook rss

Polizia municipale, Mancinelli:
“Si vedono i risultati al Piano
La città chiede più agenti”

ANCONA – Vigili in festa per i 158 anni del corpo, il comandante Fioranelli e il vice Ferrauti sono ai saluti. Lasciano con 33mila multe nell’ultimo anno, 461 incidenti stradali, le strade più pericolose via Flaminia e via I Maggio. Strage di punti sulle patenti degli anconetani. Circa 130 i minori denunciati per vandalismo e danneggiamenti
lunedì 19 giugno 2017 - Ore 16:35
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Mancinelli con il vice comandante Franco Ferrauti

Il comandante della polizia municipale Massimo Fioranelli con il sindaco Mancinelli

 

di Emanuele Garofalo

(Foto Giusy Marinelli)

Un Piano più sicuro e vivibile grazie ai maggiori controlli dei vigili urbani. E un corpo della polizia municipale che sarà rinforzato con nuove assunzioni, oltre alla dozzina di arrivi già previsti. Il sindaco Mancinelli ringrazia per l’attività svolta nella Seconda Ancona e promette investimenti sulla polizia municipale intervenendo alla festa per i 158 anni del corpo. Ultimo anniversario in divisa per il comandante Massimo Fioranelli e per il vice Franco Ferrauti, prossimi alla pensione entro fine anno. Lasciano una polizia municipale mai così sotto organico, e in prima linea contro le scorrettezze, soprattutto al volante, degli anconetani. Nel 2016 sono stati 461 gli incidenti rilevati dai vigili urbani, di cui 251 con feriti, 3 mortali. La mappa delle strade più pericolose? Via Flaminia con 32 sinistri e via I Maggio con 23 scontri, poi 15 incidenti in via Colombo, 14 in corso Carlo Alberto, 12 in piazza Ugo Bassi, 10 sull’Asse Nord Sud.

I premiati con l’encomio per l’attività in servizio

Controlli che hanno portato a 32.947 contravvenzioni al codice della strada, che sommate alle sanzioni per divieto di sosta degli ausiliari di Mobilità & Parcheggi e degl autisti di Conerobus per le auto parcheggiate sulle corsie preferenziali arrivano ad un totale di 58.700 violazioni contestate solo nel 2016 che per il Comune equivalgono a 3,5 milioni di euro di incassi. Strage di punti sulle patenti degli automobilisti: oltre 5.400 quelli decurtati per infrazioni. Ma non mancano nemmeno le auto pirata, 12 i conducenti che hanno provocato un sinistro e sono scappati senza prestare soccorso. Viabilità e non solo, l’attività della polizia giudiziaria ha portato anche a 130 denunce di minori a vario titolo, per vandalismo e danneggiamenti. Ricordando l’impegno e la professionalità gli agenti, il comandante Fioranelli, ha sottolineato la necessità di aumentare l’organico. Non bastano i 5 agenti assunti lo scorso anno, gli 8 in arrivo e il concorso aperto per 4 ufficiali. “Carenza di personale si registra in particolar modo sul fronte dei funzionari per quanto riguarda la gestione dei servizi. Saranno acquisite nel corso di quest’anno anche 9 autovetture per il rinnovo del parco veicoli del corpo. Sulle questioni sindacali aperte si auspica una pronta risoluzione e un proficuo dialogo tra le parti” ha concluso il comandante Fioranelli. Il sindaco Mancinelli ha replicato garantendo che “l’80% delle assunzioni che potrà fare il Comune saranno concentrate sulla polizia municipale”. “È una scelta che facciamo per rispondere ad una domanda forte che c’è in città” ha spiegato Mancinelli, aggiungendo poi che i maggiori controlli al Piano hanno cambiato l’atmosfera e la vivibilità del quartiere considerato malfamato. Uno dei riconoscimenti agli agenti che si sono contraddistinti in servizio è andato infatti proprio alla vigilessa di quartiere, che nei mesi scorsi ha portato alla scoperta di due ragazze che si aggiravano tra i palazzi con arnesi da scasso. Il sindaco ha poi annunciato per la settimana prossima un tavolo operativo sulla sicurezza con il questore e con le altre forze dell’ordine per meglio organizzare e coordinare le risorse. Al termine sono stati consegnati i riconoscimenti agli agenti di polizia municipale Marco Sorci, agli agenti della sezione commercio, a Stefano Fiori, Federica Nasuti e Stefania Zingaretti, un particolare encomio alla carriera al maggiore Franco Ferrauti.

Print Friendly, PDF & Email


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X