facebook rss

In biblioteca a 29 gradi,
gli studenti: “E’ un forno,
non riusciamo a studiare”

CALDO RECORD - Si soffoca al Benincasa, la struttura comunale di via Bernabei, ad Ancona, dove si trovano le sale letture. Mancano i ventilatori. Diversi i disservizi registrati: niente stampante e wi-fi a singhiozzo. "Ambiente poco confortevole"
martedì 27 giugno 2017 - Ore 16:31
Print Friendly, PDF & Email

La sala lettura della biblioteca

di Marina Verdenelli

Al caldo, senza stampante e con una wi-fi a singhiozzo. Succede alla biblioteca Benincasa di Ancona, struttura comunale. Oggi la temperatura interna, misurata attorno alle 13, sfiorava i 30 gradi. A farne le spese cittadini e studenti che si servono del servizio di via Bernabei, in pieno centro storico, per consultare libri, giornali e per studiare. “Questa non è una biblioteca – sbotta Nicola Misurati, 19 anni, studente di Ingegneria – è un forno. La città meriterebbe un ambiente più confortevole”. Il servizio dovrebbe essere spostato al piano terra, con accesso da piazza del Papa, in locali più freschi e climatizzati ma è tutto fermo da anni. Sala studio, prestito libri e sala lettura si trovano al primo piano dal 1 aprile 2012. Un trasferimento provvisorio per un progetto che dovrebbe vedere lo stesso servizio spostarsi nei locali sottostanti, più grandi e oggi occupati solo dal servizio di emeroteca e filmoteca. Ma nulla si muove. “Abbiamo chiesto dei ventilatori – spiega Misurati – ma ci hanno risposto che non ne hanno”. L’unico acceso è in sala lettura, al desk dei dipendenti comunali che lavorano nella sede. “Purtroppo non posso studiare alla biblioteca di Ingegneria – continua lo studente – perché in questo periodo è sempre pieno e non sempre i posti sono sufficienti per accedere”.

Nicola Misurati

La biblioteca comunale ha anche un accesso internet non ottimale. “La wi-fi non funziona bene e prende solo in sala lettura – continua Misurati – se devi scaricare dei file non ci riesci. Così è pressoché inutile”. Stamattina, dulcis in fundo, è stata portata via la stampante perché è scaduto il contratto a noleggio. Niente fotocopie per chi si è presentato dopo che un tecnico della ditta apposita ha portato via l’apparecchio. I fruitori della biblioteca di sono lamentati anche della scarsa pulizia: i bagni verrebbero puliti un giorno si ed uno no, in alternanza con quelli della biblioteca ragazzi, al piano superiore. Più volte i tavoli di appoggio vengono trovati sporchi.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X