facebook rss

Giovanni Venturi presidente
del Rotary Ancona Conero

ANCONA - La Cerimonia del Martelletto, il passaggio delle consegne con il presidente uscente Massimiliano Olivieri, si è svolta ieri sera al ristorante dell'hotel La Fonte di Portonovo
venerdì 30 Giugno 2017 - Ore 15:16
Print Friendly, PDF & Email

Giovanni Venturi

Giovanni Venturi è il nuovo presidente del Rotary Club Ancona Conero. La Cerimonia del Martelletto, ovvero il passaggio delle consegne con il presidente uscente Massimiliano Olivieri, si è svolta ieri sera al ristorante dell’hotel La Fonte di Portonovo. Venturi, ingegnere, un passato manageriale in importanti aziende del settore informatico (tra cui Ibm, Quix, Datasys Network, InFarma) è appassionato d’arte e, in particolare della pittura gotica e rinascimentale. In passato a ricoperto la presidenza del Club Falconara e la vicepresidenza degli Amici dei Musei delle Marche. Proprio questa sua inclinazioni lo ha portato a proporre mostre tematiche, realizzare articoli sul tema e a realizzare un progetto editoriale con la pubblicazione del libro “Croci dipinte nelle Marche, Capolavori d’arte e di spiritualità dal XIII al XVII secolo”.

Olivieri, dirigente della Polizia Scientifica per Marche e Abruzzo, ha ripercorso gli impegni rotariani sotto la sua presidenza. Nel corso dell’annata 2016/17 il Rotary Club Ancona Conero ha sostenuto l’Ospedale Pediatrico Salesi, donando un sistema portatile a raggi infrarossi corti che servirà per individuare le vene dei bambini ricoverati e facilitare così i prelievi, finanziando un corso base di comicoterapia per assistere i bambini ricoverati in oncologia, il progetto “Madri del Salesi”, per consentire loro di usufruire di un’estetista e di una parrucchiera, mentre sono impossibilitate ad uscire per assistere i figli ricoverati e il progetto Racconto Favole sempre per i piccoli ricoverati. Sempre in favore del Salesi è stato organizzato il concerto del cantautore Luigi Mariano al Ridotto delle Muse: il ricavato ha permesso l’acquisto di una “Care Station” per il reparto di rianimazione pediatrica e fondi girati alle Patronesse.

È stato poi realizzato un progetto per la produzione di poesie in carcere, un progetto di assistenza fisioterapica per i disabili ospiti del Centro Papa Giovanni XXIII di Ancona, uno per offrire svago in mare a persone con disabilità, un corso di aggiornamento per gli insegnanti delle classi I e II delle elementari al fine di prevenire le false diagnosi di dislessia e disgrafia e uno di manovre disostruttive delle vie aeree dei bambini delle scuole materne. Ancora. Un corso di informatica a domicilio per bambini e adulti ipo-non vedenti, borse di studio, intitolate al nostro socio e Past President “Andrea Tranquilli”, per tesi di specializzazione in medicina, un defibrillatore per la stazione bus di piazza Ugo Bassi (primo defibrillatore del tipo DAC per una città cardio protetta istallato ad Ancona) e il progetto per sostenere gli studenti del Liceo Artistico Edgardo Mannucci al fine di realizzare un’opera per la chiesa del SS. Crocifisso, agli Archi. Infine, la collaborazione interclub (con Ancona 25-35, Osimo, Loreto, Recanati e Jesi) ha portato alla realizzazione del progetto “Reverse Osmosis Plants” per la produzione di acqua potabile da osmosi per scuole e villaggi siti nella regione indiana di Bharuch.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X