facebook rss

Quadrilatero: pronta la soluzione
per l’uscita di Serra San Quirico
L’opera intera finita entro il 2018

INFRASTRUTTURE - La realizzazione dello svincolo indipendente dal raddoppio della Orte-Falconara, della quale non sono prevedibili i tempi di costruzione. La rete viaria completa consegnata entro la fine del prossimo anno. I dettagli emersi dalla risposta dell'assessore Casini ad un'interrogazione del consigliere Giancarli (Pd)
giovedì 13 Luglio 2017 - Ore 20:01
Print Friendly, PDF & Email

 

(foto d’archivio)

 

Sganciare la realizzazione dello svincolo di Serra San Quirico della futura nuova superstrada della Quadrilatero dal raddoppio della linea ferroviaria Orte-Falconara. È la soluzione alla quale sta lavorando la società e l’amministrazione comunale. Intanto procede la costruzione della nuova arteria stradale, consegna prevista entro il 2018. 

IL NODO SERRA SAN QUIRICO

Sembra a portata di mano, la solizione per l’uscita di Serra San Quirico. Lo svincolo negli accordi iniziali era vincolato all’ampliamento dell’infrastruttura ferroviaria di competenza di Rfi. Ma il raddoppio «non è opera imminente» ha affermato l’altro giorno in aula la vicepresidente della Regione Marche e assessore alle Infrastrutture, Anna Casini, rispondendo all’interrogazione sul tema del consigliere Pd, Enzo Giancarli. Dunque, la soluzione: rendere lo svincolo indipendente dall’opera ferroviaria. «Una soluzione importante e di buon senso – ha commentato Giancarli –. I lavori per la rete viaria, attesi da tanto tempo, stanno procedendo e sarebbe stato inconcepibile che la nuova superstrada rimanesse senza uscita a Serra San Quirico per chi proviene da Roma, aspettando il raddoppio della linea ferroviaria che ad oggi non sappiamo quando sarà fatto».

Il consigliere regioale Pd, Enzo Giancarli

Dunque, secondo quanto riportato dalla Casini, gli interventi viari necessari al superamento della linea ferroviaria saranno anticipati rispetto a quelli sulla linea Orte-Falconara. Il Comune di Serra San Quirico sta vagliando alcune delle ipotesi proposte per la realizzazione dello svincolo, tra cui una soluzione semplificata avanzata dalla società Quadrilatero Marche-Umbria. La Quadrilatero, dal canto suo, ha accolto la richiesta dell’amministrazione comunale di mantenere l’attuale rampa dello svincolo Gola della Rossa in direzione Fabriano, previa verifica tecnica.

LA GRANDE OPERA

Se sui chilometri in più di binari non ci sono certezze, nonostante la recentissima inaugurazione del tratto Castelplanio-Montecarotto, collegato al raddoppio della Orte-Falconara, su quelli di asfalto si procede spediti, almeno secondo quanto illustrato in aula dall’assessore. Il completamento dell’opera stradale è previsto entro il 2018, dopo l’apertura circa un anno fa, il 28 luglio 2016, del tratto funzionale ss318 nella regione Umbria. È prevista poi l’apertura per il terzo trimestre di quest’anno del tratto della ss76 da Albacina a Ponte Le Grotte (carreggiata sud) ed entro i primi tre mesi del 2018 è prevista l’apertura al traffico della stessa ss76 da Fossato di Vico a Cancelli (carreggiata sud).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X