facebook rss

Barriere architettoniche:
un piano per eliminarle

CHIARAVALLE - Il Consiglio ha approvato all'unanimità la mozione del consigliere Pd Morbidoni, il plauso dell'associzione Luca Coscioni: "Vigileremo affinché questi impegni vengano rispettati e invitiamo anche altri comuni a fare altrettanto, dando un segno di civiltà e di rispetto verso le persone diversamente abili"
sabato 29 Luglio 2017 - Ore 12:04
Print Friendly, PDF & Email

Renato Biondini

 

Chiaravalle si impegna ad adottare un piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche: il plauso dell’associazione Luca Coscioni. “Ringraziamo e ci congratuliamo con il gruppo consiliare del Pd – commenta il segretario della cellula di Ancona Renato Biondini –  e in particolare con Mattia Morbidoni che ha presentato e illustrato la mozione che poi è stata votata all’unanimità. Ricordiamo che il Peba (piano eliminazione barriere architettoniche) è un documento di programmazione urbanistica che tutte le pubbliche amministrazioni dovevano adottare, in base alla legge 41 del 1986, fin dal 1987, più di 30 anni fa. La cellula Coscioni di Ancona è da anni impegnata anche su questo fronte nella tutela dei diritti delle persone con disabilità e in particolare del loro diritto alla mobilità e accessibilità di spazi e luoghi pubblici, ora stiamo raccogliendo i frutti di questo impegno e di queste lotte nel territorio”.  E così dopo il comune di Ancona, quello di Jesi, Osimo e Castelfidardo, anche il comune di Chiaravalle  si impegna ad adottare quanto prima il Peba. “Vigileremo – conclude Biondini – affinché questi impegni vengano rispettati e invitiamo anche altri comuni a fare altrettanto, dando un segno di civiltà e di rispetto verso le persone diversamente abili”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X