facebook rss

Travestimento e messa in scena,
ma il colpo al negozio fallisce
Due pregiudicati nei guai

ANCONA - Avevano tentato di rubare 20 pacchi di luci a led alla Baraccola, scoperti e denunciati
sabato 29 Luglio 2017 - Ore 15:43
Print Friendly, PDF & Email

 

Avevano pensato a tutto e in particolare alla messa in scena nel caso il piano avesse potuto fallire. Ma sono stati scoperti e denunciati. Così, due cittadini stranieri, originari della Romania, in Italia senza fissa dimora, entrambi trentenni, sono entrati  ieri pomeriggio in un negozio di hobbistica della zona Baraccola ad Ancona e mentre uno distraeva un addetto al negozio con domande ed informazioni su un prodotto, l’altro in fretta e furia ha preso dallo scaffale una tuta da lavoro. Dopo averla indossata, l’uomo ha iniziato a muoversi con disinvoltura nell’area adibita al materiale elettrico soffermandosi sulle lampadine a led. Raggiunto dal complice che fingeva di non conoscerlo, hanno iniziato a parlare e quello con la tuta, fingendo di essere un esperto del risparmio energetico, ha indicato all’altro le lampadine led delle migliori marche. Così, una confezione dietro l’altra sono sparite in un batter di ciglia, all’interno della tuta da lavoro dell’abito da lavoro ben 20 pacchi del costo di oltre 300 euro. Lo strano comportamento dei due non è però passato inosservato agli addetti alla vigilanza che hanno chiamato subito il 113. I due, giunti alle casse, sono stati fermati dagli agenti della volante mentre tentavano di uscire senza aver comprato niente.  Nonostante avesse tentato di sistemarle per bene all’interno della tuta bianca – che aveva ancora appesa al collo l’etichetta e il prezzo, l’uomo ha potuto far a meno di aprire la cerniera lampo e far cadere tutte le lampadine appena rubate. Entrambi pluripregiudicati per reati contro il patrimonio, specializzati in furti ai danni di negozi, sono stati denunciati per furto aggravato in concorso, per loro anche un foglio di via obbligatorio dalla città di Ancona. 

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X