facebook rss

Chiede il riscatto per un telefonino:
scoperto e denunciato

ANCONA - Nei guai per ricettazione un 25enne polacco che è stato rintracciato grazie a una particolare applicazione. Il cellulare era stato smarrito da un ragazzo che aveva passato la serata in spiaggia a Palombina
domenica 30 luglio 2017 - Ore 13:10
Print Friendly, PDF & Email

Foto d’archivio

 

Compongono il numero del telefono smarrito e risponde una voce: «Vi ridò il cellulare se mi date tutto quello che avete». E’ successo nella notte a Palombina di Ancona. Alcuni giovani stavano passando la serata in spiaggia. Ad un certo punto, uno di loro si accorge di non avere più il suo telefono. I ragazzi decidono quindi di comporre il numero del cellulare smarrito e all’altro capo risponde un uomo, che chiede però una specie di riscatto in cambio del telefono. «Noi abbiamo soltanto venti euro» replicano i ragazzi. «Allora il telefono non lo vedrete mai più» risponde l’altro, che poi chiude la chiamata e spegne il telefono. I giovani chiamano allora il 113. I poliziotti hanno subito iniziato le indagini per ritrovare il dispositivo tramite individuazione del positioning del cellulare. Alcune applicazioni informatiche riescono a far squillare il cellulare anche da spento, ed è così che gli agenti sono arrivati in una palazzina indicata dal sistema informatico. Qui i poliziotti hanno localizzato il telefono in un appartamento del terzo piano. Entrati nell’abitazione, dove vive un 25enne di origini polacche, gli agenti hanno ritrovato il telefono sopra un comodino. Il 25enne è stato portato in questura ed è stato denunciato per ricettazione.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X