facebook rss

Tenta il furto in via Corridoni,
arrestata ladra in trasferta da Milano

ANCONA – La 20enne nascondeva in borsetta gli attrezzi da scasso con cui ha cercato di entrare con la forza in tre appartamenti del quartiere Adriatico. E’ caccia alla complice
giovedì 3 Agosto 2017 - Ore 14:14
Print Friendly, PDF & Email

Il materiale sequestrato alla 20enne

Giovane, elegante e di bell’aspetto, poteva sembrare tranquillamente una inquilina appena uscita di casa e invece nella borsetta nascondeva gli attrezzi da scasso. Solo il fiuto della polizia e i sospetti dei residenti che hanno sentito strani rumori nel palazzo hanno sventato il raid in un palazzo in via Corridoni attorno alle 14,50 di ieri. In manette è finita S. R. ragazza 20enne di Milano, sorpresa dagli agenti della squadra volante di pattuglia nel quartiere Adriatico nelle ore più calde e quando le case vengono lasciate incustodite per andare al mare. I due poliziotti di lunga esperienza hanno notato la ragazza e soprattutto il suo accento del nord Italia, mentre era intenta a parlare con un uomo appena uscita da un condominio di via Corridoni. Gli agenti hanno subito perquisito la sua borsa da donna e da qui sono saltati fuori un cacciavite, una chiave inglese e alcuni calzini. I poliziotti hanno perciò passato in rassegna tutte le porte delle abitazioni del palazzo e hanno trovato segni di effrazione agli ingressi di tre diversi appartamenti del condominio. La giovane, probabilmente insieme ad una complice, non è riuscita a “visitare” il palazzo. Gli stessi residenti, ascoltati dalla polizia, hanno raccontato di aver sentito strani rumori. Una donna del palazzo aveva perciò chiamato il marito avvertendolo della presenza di due donne estranee al condominio e l’uomo si era precipitato sul posto arrivando quasi in contemporanea con la polizia. E così la ventenne di Milano, con alle spalle precedenti penali, è stata arrestata per tentato furto in abitazione e trattenuta in questura per la convalida dell’arresto. Arresto convalidato stamattina dal tribunale di Ancona, che ha disposto anche la misura cautelare del divieto di dimora in città.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X