facebook rss

L’Univpm apre le iscrizioni
alle nuove matricole

ANCONA - Fino al 6 novembre c'è tempo per scegliere uno dei 46 corsi di laurea della Politecnica delle Marche. Nessuna tariffa per i redditi Isee al di sotto dei 13mila euro e tasso di occupazione a tre anni dalla laurea del 90,2% sono i vanti dell'Ateneo
venerdì 4 agosto 2017 - Ore 17:16
Print Friendly, PDF & Email

Aperte le iscrizioni ai corsi di studio dell’Università Politecnica delle Marche per l’anno accademico 2017/2018. Cinque i passi per diventare uno studente Univpm. Il primo, forse il più difficile, scegliere il proprio corso di studi tra i 46 che compongono l’offerta formativa nelle diverse aree Agraria, Economia, Ingegneria, Medicina e Scienze. Per saperne di più e orientarsi al meglio è possibile anche scaricare le guide di facoltà dal sito univpm.it e conoscere tutti i dettagli. Per fare domanda per la borsa di studio e per gli altri benefici secondo il bando ERSU/ERDIS (Ente Regionale per il diritto allo studio), il termine per presentare la domanda è il 5 settembre. Per l’accesso ai benefici ci sono dei limiti di reddito: l’ISEE per prestazioni per il Diritto allo Studio Universitario, da richiedere al CAF, non dovrà superare 21mila euro, oltre al non superamento dell’altro vincolo ISPE (Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente). Il terzo passo è l’immatricolazione. Per immatricolarsi ad un corso di studio ad accesso libero (Agraria, Economia, Ingegneria e Scienze), è necessario compilare il modulo di immatricolazione online attraverso la piattaforma Esse3 web e seguire le indicazioni della segreteria studenti del corso di Laurea che ti interessa. Stampa e firma la domanda compilata on-line, spediscila o consegnala alla segreteria studenti insieme al versamento della prima rata e alla documentazione richiesta. Per chi si vuole iscrivere ad un corso ad accesso programmato è necessario effettuare il test di ammissione (Medicina e Odontoiatria, Professioni Sanitarie e Ingegneria Edile-Architettura). Quarto passo: il test di verifica delle conoscenze. Nei siti di facoltà si possono prenotare i test e conoscere come si svolgono e come prepararsi. Quinto passo: informarsi sulle tasse. Quest’anno con la nuova proposta c’è un abbattimento della tassazione fino a 56mila euro di reddito, oltre i dettami della legge sulla no tax area, sempre nell’obiettivo di dare ai più meritevoli anche se privi di mezzi la possibilità di accedere ai più alti livelli dell’istruzione. Per conoscere la tassazione che da quest’anno diventa personalizzata e calcolata sull’ISEE della famiglia è stato predisposto un simulatore utile per il calcolo che è online a questo link: www.univpm.it/simulatore-tasse . Le iscrizioni proseguiranno fino al 6 novembre scegliendo tra i 46 corsi di laurea di cui 5 in lingua inglese e 2 con rilascio del doppio titolo. Da quest’anno è attivo il nuovo corso in lingua inglese “Environmental Engineering” (laurea magistrale) che si pone l’obiettivo di formare un ingegnere esperto nell’affrontare problematiche complesse e progettare soluzioni convenzionali e innovative relative alle tematiche ambientali e territoriali. Per tutte le informazioni è attivo l’ufficio di orientamento Univpm (orientamento@univpm.it). L’Università Politecnica delle Marche secondo gli ultimi dati Alma Laurea ha un tasso di occupazione, a 3 anni dalla laurea, pari al 90,2%, superiore alla media nazionale che si ferma all’80,1%. Anche la retribuzione netta mensile è superiore alla media nazionale ed è pari a 1.323 euro rispetto ai 1.268 euro. Per quanto riguarda l’area geografica di lavoro il 69,1% dei laureati Univpm trova lavoro nel centro Italia quindi nell’area dove ha seguito il percorso di studi e il 77% dei nostri studenti proviene da famiglie con genitori non laureati (74% media nazionale).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X