facebook rss

La Croce Rossa di Ancona
presenta la nuova idroambulanza

ANCONA – Il gommone può trasportare tre operatori e 28 persone in caso di evacuazione. Fino al 3 settembre sarà in mare H24
sabato 5 agosto 2017 - Ore 12:35
Print Friendly, PDF & Email

 

Presentata la nuova idroambulanza per il soccorso in mare. Aumenta il controllo sanitario nelle acque del litorale anconetano grazie al nuovo mezzo nautico della Croce Rossa del comitato di Ancona. Il gommone è dotato di tutti i presidi sanitari ed è in pratica una vera e propria ambulanza via mare, con a bordo almeno tre operatori polivalenti di salvataggio in acqua. Sono loro, i migliori operatori di ambulanza della Croce Rossa anconetana che hanno superato anche un duro e faticoso addestramento di pronto intervento in acqua in condizioni di alto rischio. Personale altamente qualificato che da oggi sabato 5 agosto e fino al 3 settembre, tutti i giorni dalle 10 alle 18 (con reperibilità H24), sarà in mare, in coordinamento con la Capitaneria di Porto e la Protezione Civile, per operare attività di pronto intervento. Ma anche a terra,lungo le spiagge che, soprattutto in questa settimana di caldo torrido, sono prese d’assalto dai bagnanti. Insomma gli operatori a bordo della idroambulanza della Croce Rossa di Ancona sono preparati per interventi di ogni genere: dal soccorso della singola persona colpita da malore, fino agli incidenti marittimi, anche in condizioni meteorologiche proibitive.Il varo dell’idroambulanza Cri è avvenuto ieri a Marina Dorica intorno alle 15 ed è attraccato alla banchina 1 del molo Clementino del porto antico, da dove partirà alla volta delle spiagge anconetane, soprattutto Portonovo e Mezzavalle, ogni qual volta ne richiederà supporto il 118. L’idroambulanza è lunga 7,60 metri per una larghezza di 3,04, è dotata di due motori da 135 cavalli fuori bordo che possono arrivare ad una velocità di crociera di 34 nodi e velocità massima di 40 nodi.Può inoltre trasportare fino a 28 persone in caso ci sia la necessità di evacuare gli utenti dalle spiagge.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X