facebook rss

Lotta ai “portoghesi” del bus,
Vichi chiede i tornelli a bordo

ANCONA – Il consigliere comunale propone la mozione per installare gli ingressi automatici contro l'evasione del ticket: “Va riportata la legalità a livelli accettabili”
martedì 22 agosto 2017 - Ore 10:31
Print Friendly, PDF & Email

Tornelli a bordo dei bus contro gli evasori del biglietto, il consigliere comunale Matteo Vichi propone la mozione in Consiglio comunale. Il consigliere ha presentato stamattina la mozione, che sarà discussa nelle prossime sedute dell’aula, forse già nella prossima riunione del 31 agosto. “La mozione ha lo scopo di contrastare il fenomeno, ormai troppo diffuso, della presenza di utenti non paganti sulle linee urbane del trasporto pubblico – spiega Vichi -. Il fenomeno è in crescita, molte città anche simili ad Ancona, hanno installato sui mezzi pubblici dei tornelli che permettono l’ingresso nei bus ai soli utenti in possesso del titolo di viaggio, praticamente azzerando l’ingresso degli utenti non paganti ed efficientando il servizio di trasporto pubblico. L’impegno dell’amministrazione comunale deve essere quello di offrire un servizio di trasporto pubblico funzionale ed equo secondo il principio che se pagassero tutti il biglietto, tutti lo pagherebbero meno. Lo spirito della mozione – continua Vichi – è quello di avviare un progetto dapprima sperimentale, poi stabile, per attrezzare tutti i bus con questi dispositivi; Sarà inoltre necessario confrontarsi con il personale di Conerobus per adottare tutte quelle soluzioni volte a tutelare anche la sicurezza degli autisti dei mezzi. Ritengo sia ormai necessario dare un giro di vite a questi comportamenti irregolari, riportando la legalità a livelli accettabili, pertanto auspico innanzitutto l’approvazione della mozione da parte del consiglio comunale, poi mi auguro che si dia corso in tempi brevi alle prime installazioni nei bus”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X