facebook rss

Schianto tra furgone,
camion e cisterna:
tre feriti e lunghe code in A14

AUTOSTRADA - L'incidente tra Porto Recanati e Civitanova alle 6.20 di questa mattina. I mezzi coinvolti hanno disperso sulla strada vernice e benzina. Ad avere la peggio un ambulante di Ancona
martedì 19 settembre 2017 - Ore 09:59
Print Friendly, PDF & Email

L’autoarticolato ha bloccato la strada

Un’autocisterna, un furgone e un autoarticolato sono rimasti coinvolti in un incidente in A14 tra Loreto e Civitanova al km 252 in direzione sud. Lo schianto per cause in corso di accertamento è avvenuto intorno alle 6,30. L’autoarticolato, nello scontro, ha disperso sul piano viabile gran parte del carico costituito da bidoni di vernice. L’autocisterna era invece carica di benzina. Tre persone sono rimaste ferite e sono state trasportate all’ospedale regionale di Torrette. Ad avere la peggio un ambulante di Ancona alla guida del furgone con un piede in parte tranciato. Con lui viaggiava la compagna, anche lei ferita. Brutto taglio alla testa per il conducente della cisterna, un 35enne di Ancona. Nella zona si è diffusa un forte odore di benzina che ha procurato un attacco di panico ad una 35enne di Osimo che si trovava in coda. Soccorsa anche lei dalla Croce Azzurra. Sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno ha messo in sicurezza lo scenario dell’incidente e fermato una perdita di gasolio dal serbatoio di uno dei camion coinvolti.
Sul luogo dell’incidente oltre al personale di Autostrade per l’Italia della Direzione 7° Tronco sono intervenute le pattuglie della polizia stradale, i Vigili del fuoco, i soccorsi meccanici e sanitari. L’autostrada è rimasta chiusa in corsia sud per riaprire poco prima delle 10. .In mattina si sono registrate lunghe code verso Pescara. Agli utenti provenienti da Ancona e diretti verso Pescara si consiglia, dopo l’uscita obbligatoria a Loreto, di percorrere la Strada Statale 16 Adriatica verso Civitanova dove rientrare in autostrada verso Pescara.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X