facebook rss

Inchiesta sul caporalato:
arresto convalidato
ma torna libero l’indagato

STAFFOLO - In libertà in assenza di particolari esigenze cautelari da salvaguardare, il Gip non ha disposto per lui l'applicazione di misure coercitive. Il mezzo utilizzato per trasportare i lavoratori nelle aziende della vendemmia gli era già stato sequestrato
sabato 30 Set 2017 - Ore 09:27
Print Friendly, PDF & Email

Arresto convalidato ieri ma indagato rimesso in libertà in assenza di particolari esigenze cautelari da salvaguardare. Il pakistano arrestato tre giorni fa dai carabinieri di Staffolo e del Norm di Jesi (leggi l’articolo) è tornato libero, non sussistendo il pericolo di fuga, di reiterazione del reato o di inquinamento delle prove. Dopo l’arresto l’uomo era stato privato del veicolo che utilizzava per trasportare i lavoratori nelle aziende della Vallesina impegnate nella vendemmia. I carabinieri di Staffolo lo hanno infatti posto sotto sequestro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X