facebook rss

Ladri d’auto scatenati:
quinto suv rubato nella notte
Ritrovata abbandonata una vettura

ANCONA – Salgono a 7 i mezzi trafugati nelle ultime due settimane tra il viale della vittoria, via Cesare Battisti e via Toti. Un ottavo colpo non è andato a buon fine: una Audi A3 è stata ritrovata stamattina senza benzina in via Tommasi, dopo una corsa di poche centinaia di metri da via Podgora
mercoledì 4 Ottobre 2017 - Ore 20:11
Print Friendly, PDF & Email

Non si arresta la scia di furti nel quartiere Adriatico: nella notte rubate altre due Audi Q3. Si tratta del quinto suv sparito, sempre lo stesso modello, nel giro di due settimane. Colpi da sommare a quelli commessi lunedì, quando i ladri hanno messo le mani su una Peugeot 208 parcheggiata lungo il Viale della Vittoria e un furgoncino lasciato in via Isonzo, appartenente a un esercizio commerciale della zona. In totale, dunque, sono 7 i furti perpetrati dalla banda. Questa volta, i ladri hanno pescato i bolidi della casa automobilistica tedesca in via Podgora. Qui, sempre la scorsa notte, è stata anche sottratta un’Audi A3 di colore nero, poi ritrovata questa mattina in via Tommasi.

Il modello ritrovato in via Tommasi

Il proprietario, non vedendo l’auto parcheggiata, ha chiamato i vigili urbani, perché pensava fosse stata rimossa. È bastato un controllo incrociato e la telefonata di un residente di via Tommasi, preoccupato per la presenza di una vettura parcheggiata proprio davanti ai cassonetti dell’indifferenziata, per capire che l’auto smarrita si trovava a poche centinaia di metri dal luogo della sparizione, evidentemente abbandonata dai ladri dopo il furto. Se l’A3 è potuta tornare in possesso del legittimo proprietario, così non è stato per le due Q3, una blu e l’altra bianca, tutte e due nuovissime e già irrintracciabili dopo la denuncia sporta alle forze dell’ordine. Con il quinto colpo commesso ai danni delle Audi, c’è il sospetto che la gang abbia puntato quel preciso modello di suv, forse particolarmente richiesto nei circuiti del mercato nero automobilistico. Di certo, la banda in azione è molto esperta. Per entrare in possesso dei veicoli, utilizzerebbe un sistema tecnologico complesso. Una sorta di modem che consente l’apertura dello sportello, la disinstallazione dell’allarme e la manomissione della centralina per accendere il bolide. Ma c’è altro. Finora, i furti sono avvenuti in zone d’ombra, prive di qualsiasi telecamera che possa mettere gli investigatori sulla giusta posta. Le altre tre Q3 erano state rubate in via Cesare Battisti e in via Toti.

Scia di furti d’auto nel quartiere Adriatico: altri due mezzi rubati

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X