facebook rss

La banda dell’Audi non si ferma più:
è il sesto colpo in due settimane

ANCONA - A finire nelle mani della gang è stata un’altra Audi Q3, rubata in via Oberdan con un raid notturno. I ladri sarebbero dotati di un sistema ultratecnologico per disattivare il sistema antifurto e pilotare la centralina d’accensione
giovedì 12 ottobre 2017 - Ore 17:16
Print Friendly, PDF & Email

Il modello preso di mira dai ladri

Stessa auto rubata, ma in un quartiere diverso. Sembrano essere cambiati i piani della banda che da fine settembre ha messo le mani su 5 Audi Q3, tutte rubate nel rione Adriatico. L’altra notte, ad essere sottratto è stato sempre lo stesso modello, ma questa volta il suv, di colore nero, è stato preso da via Oberdan, in pieno centro storico. Si tratta del sesto furto di Q3 commesso in due settimane. L’ottavo se si conta il raid che ha permesso alla banda di rubare un furgone da lavoro in via Isonzo e una Renault 208 al Viale della Vittoria. Obiettivi ben diversi rispetto al suv prodotto dalla casa automobilistica tedesca che fanno presupporre a un fuori programma. L’ultimo derubato ha subito sporto denuncia. Si è accorto della sparizione dell’Audi  questa mattina, quando è uscito dalla propria abitazione. Sembra che i criminali abbiano adottato lo stesso modus operandi utilizzato per i precedenti furti. I topi d’auto non infrangerebbero i vetri della vettura per entrare dentro e poi manomettere la centralina manualmente, ma avrebbero una sistema tecnologico complesso che gli garantirebbe l’apertura dello sportello, la disattivazione dell’antifurto e l’accensione dei comandi.

Ladri d’auto scatenati: quinto suv rubato nella notte Ritrovata abbandonata una vettura

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X