facebook rss

Torna la Mezza maratona
città di Ancona,
attesi 2 mila partecipanti

GARA - Tre le categorie previste: la competizione agonistica, la non competitiva e la stracittadina. Il percorso si snoderà tra le vie del centro fino a raggiungere Portonovo
giovedì 19 ottobre 2017 - Ore 18:03
Print Friendly, PDF & Email

La presentazione della IV Mezza maratona citta di Ancona

 

 

Sale il sipario sulla quarta “Mezza Maratona Città di Ancona” presentata questa mattina nella sala Vladimiro Bartoletti della Mole Vanvitelliana, sede della Sef Stamura Ads, organizzatrice della manifestazione podistica.

Dopo lo stop imposto dal sisma lo scorso anno, il più importante evento podistico marchigiano ritornerà il 29 ottobre nel capoluogo regionale per una giornata all’insegna dello sport all’aria aperta e per il rilancio del patrimonio paesaggistico e culturale del territorio. Sono attesi oltre 2 mila concorrenti da tutta Italia che gareggeranno nelle tre categorie previste: la gara competitiva su strada si articolerà tra le vie del centro e le strade fino a Portonovo con il Monte Conero sullo sfondo (21,094 km), la gara non competitiva di 10 km rivolta a tutti gli appassionati di running e la Stracittadina open che, in ricordo del Palio di Ancona, interesserà il Viale della Vittoria, Corso Garibaldi e Corso Stamira. Da segnalare inoltre che all’interno della “Mezza Maratona Città di Ancona” si svolgerà anche il quarto raduno di Nordic Walking Marche su una distanza di 10 km.

«Questo è un percorso tecnicamente impegnativo – spiega Luca Martelli responsabile atletica della Sef Stamura Asd –. Dopo i primi 3 km in pianura il percorso prosegue con un susseguirsi di sali-scendi di rilevante altimetria che mette alla prova la resistenza degli atleti. La varietà del percorso consente di conoscere la geografia della zona, unica in Italia, in grado di offrire una varietà di scenari e di panorami dal mare alle colline e ai monti. In qualità di organizzatore il nostro sforzo è stato quello di contribuire al rilancio di una Regione che ha sofferto disagi evidenti a causa del terremoto dello scorso anno per favorire attraverso il linguaggio dello sport un dialogo con le Istituzioni e con il pubblico per fare sistema e far ripartire il nostro indotto».

«Dopo la prima edizione ampiamente partecipata, con numeri importanti per le presenze, anche quest’anno l’evento si preannuncia caratterizzato da grande affluenza – il commento di Andrea Guidotti, assessore allo Sport del Comune di Ancona –. Ancona si riconferma città dello sport ospitando manifestazioni non solo rilevanti sotto il profilo agonistico, ma anche capaci di coinvolgere le famiglie. Sport e socializzazione, grazie ai tanti atleti in arrivo da tutta Italia, diventano così un prezioso volano per il turismo della nostra città».

Dal centro alla periferia, grande fermento per organizzare questa domenica sportiva grazie al contributo dei volontari della Protezione Civile Ancona e Filottrano, Vigilanza Antincendio Boschiva, Associazione Carabinieri, Vespa Club, Associazione Radio Amatori e la presenza della Croce Rossa Italiana che disporrà di 3 equipaggi per il soccorso. Per rendere più confortevole la permanenza in città dei partecipanti sono stati allestiti spogliatoi allo stadio Dorico ed alla piscina del Passetto entrambi vicini alla linea di partenza con possibilità non solo di cambiarsi e farsi la doccia ma anche di fare defaticamento in acqua, mentre la polizia municipale ha disposto un piano straordinario del traffico che limiterà il transito delle autovetture lungo l’intero percorso.

Non solo sport ma anche solidarietà: dai bastioni della Mole i promotori hanno esteso l’invito a partecipare a tutti i cittadini a fini benefici. Dall’acquisto di ogni pettorale sarà infatti devoluto 1 euro alla Fondazione Telethon sostenendo la ricerca sulle malattie genetiche.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X