facebook rss

Ancona 2018, FdI raduna il centrodestra
all’auditorium dell’ex Fiera

CONVEGNO – Appuntamento sabato 21 ottobre alle 16.30 con Carlo Fidanza in vista delle prossime elezioni amministrative. Eliantonio: “Incontro per il cambiamento”
venerdì 20 ottobre 2017 - Ore 19:14
Print Friendly, PDF & Email

I vertici di FdI, da sinistra Lorenzo Rabini, Fabrizio Del Gobbo, Angelo Eliantonio, Carlo Ciccioli

Elezioni comunali del 2018 di Ancona, il centrodestra si presenta unito e dà appuntamento domani sabato 21 ottobre alle 16.30 all’auditorium dell’ex Fiera per il convegno con il responsabile enti locali FdI Carlo Fidanza. “Il tema – ha spiegato Angelo Eliantonio, portavoce comunale di Fratelli d’Italia An – è quello di “liberare la città” dal Pd e dalle sue clientele, costruire l’alternativa alla giunta Mancinelli”. Le relazioni saranno di Carlo Ciccioli, Lorenzo Rabini e Angelo Eliantonio che sono i responsabili regionale, provinciale e comunale del partito insieme agli esponenti locali Fabrizio Del Gobbo e Stefano Benvenuti Gostoli. Ma parteciperanno anche il consigliere comunale e coordinatore provinciale di Forza Italia Daniele Berardinelli ed il segretario provinciale della Lega Marco Bevilacqua, mentre hanno già confermato la presenza alcuni esponenti di nuove liste civiche, interessati al progetto alternativo alla maggioranza uscente. “L’amministrazione Mancinelli, dopo quattro anni di nulla – ha affermato Fabrizio Del Gobbo – sta cercando di mostrarsi “efficientissima” in città. Finalmente asfalta alcune strade principali che si sarebbero dovute asfaltare già da anni e presenta con il ministro della infrastrutture Delrio progetti, che per essere realizzati avranno bisogno di decenni e solo tra qualche mese, dopo le elezioni politiche di primavera, lo stesso non sarà più ministro; cioè vende “fuffa” per gli occhi degli sprovveduti.” “Il centrodestra di Ancona – ha aggiunto Carlo Ciccioli – ha realizzato un solido accordo tra Fdi, Lega e Forza Italia, e sta definendo un progetto per la città che parte da una base di consenso del 25% / 30% di elettori e che, con il sostegno di tanti cittadini indipendenti che vogliono cambiare, può raggiungere la maggioranza dei voti e governare la città”. “Le mistificazioni non hanno vita lunga – ha concluso Lorenzo Rabini – e la serietà premia e il lavoro politico che Fratelli d’Italia An sta portando avanti con impegno sono la premessa per il cambiamento del governo politico nazionale e nel comune di Ancona”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X