facebook rss

Federare il mondo moderato:
si presenta il movimento IDeA

ANCONA – Il progetto politico nelle Marche è stato presentato dal presidente nazionale Gaetano Quagliariello, la parlamentare Serenella Fucksia e dl coordinatore regionale Vittoriano Solazzi. Civismo e buona politica al centro della formazione, che nelle alleanze guarda al centrodestra
martedì 24 Ottobre 2017 - Ore 18:02
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra, Paolo Eusebi, Gaetano Quagliariello, Serenlla Fuksia, Vittoriano Solazzi, Sergio Cinelli, Saturnino Di Ruscio

 

Federare le diverse anime del mondo moderato e radicare il rapporto con le comunità civiche del territorio. Sono i principi su cui fa leva il Movimento Identità e Azione (IDeA) presentato oggi ad Ancona da Gaetano Quagliariello, Presidente nazionale della formazione politica e, tra gli altri, dal Coordinatore regionale Vittoriano Solazzi e dalla senatrice Serenella Fucksia. Durante l’incontro sono stati inoltre presentati i coordinatori provinciali del movimento, Sergio Cinelli, Ascoli Piceno, Saturnino Di Ruscio, Fermo, Paolo Eusebi Ancona, Paola Giorgi, Macerata e Oretta Ciancamerla, Pesaro Urbino. “In un’epoca post ideologica come quella che stiamo attraversando è necessario – ha detto il senatore Quagliariello – riuscire a stare nei luoghi dove sorgono i problemi, dove si riscontrano le ansie o le paure delle persone, quindi nei territori. Da questa esigenza nasce il nostro proposito di rinnovare e rafforzare il connubio tra civismo e buona politica, creando un diverso e migliore equilibrio tra il respiro locale e la necessità di affrontare temi globali, come l’immigrazione o l’Europa. Solo attraverso questo equilibrio e ritornando a una politica seria, lontana dagli slogan urlati, sarà possibile opporsi al populismo sempre più protagonista”. Dal punto di vista politico serve invece “ibridare – ha ricordato il Senatore Quagliariello – le culture che animano il centro destra italiano, da quella cattolica a quella liberale sino a quella conservatrice nazionale”. L’area di riferimento per Idea, anche nelle Marche, resta quella del centro destra e delle liste civiche. “Ci rivolgiamo ai nostri interlocutori, che appartengono all’area dei moderati, nel nome di un programma condiviso e di valori comuni – ha spiegato Solazzi – il movimento sta già organizzandosi per partecipare a tutte le prossime competizioni elettorali, dalle amministrative alle nazionali per arrivare, più in là, alle regionali”. I contatti con le realtà affini stanno pertanto avviandosi “purché – ha ribadito Solazzi – le alleanze siano fondate non sul sensazionalismo ma su contenuti seri, gli unici con cui possiamo affrontare la crisi attuale che non è solo economica ma anche di valori. Lavoro, occupazione, integrazione europea e immigrazione saranno i nostri punti cardinali”. Nel pomeriggio il senatore Quagliariello e la parlamentare Serenella Fucksia hanno incontrato il sottosegretario e commissario straordinario alla ricostruzione Paola De Micheli. “Purtroppo il modello Marche, che così bene funzionò nel 1997, questa volta non è stato preso in considerazione e, al momento, la stessa ricostruzione – ha ricordato Serenella Fucksia – è rallentata da molteplici rivoli burocratici. Oggi quindi porteremo davanti al Commissario De Micheli tutte le criticità emerse sul territorio marchigiano”.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X