facebook rss

Devastato da alcool e gioco,
a casa maltratta i genitori:
artigiano agli arresti in ospedale

OSIMO - L'epilogo della vicenda ieri sera: i carabinieri hanno prelevato dall'abitazione dei due anziani il 45enne che era stato riaccolto dalla famiglia d'origine dopo la separazione dalla moglie. Adesso è ricoverato al Centro di Disintossicazione Ospedaliero di Torrette ad Ancona
giovedì 26 ottobre 2017 - Ore 16:43
Print Friendly, PDF & Email

L’arresto compiuto dai carabinieri di Osimo

Maltratta gli anziani genitori che lo hanno riaccolto in casa dopo la separazione della moglie. I carabinieri di Osimo, in esecuzione dell’ordine di custodia cautelare degli arresti domiciliari firmato lo scorso 19 ottobre dal Gip del Tribunale di Ancona, hanno arrestato un artigiano 45enne, C.R., nato e residente in Osimo. L’uomo, rintracciato nella tarda serata di ieri mentre stava rientrado a casa, è accusato di maltrattamenti in famiglia, minaccia e lesioni personali continuate aggravate ai danni dei propri genitori, entrambi ultrasettantenni di Osimo. Un rapporto infernale iniziato nel 2008, quando il 45enne era tornato ad abitare con i suoi. I familiari volevano aiutarlo a rifarsi una vita, distrutta dall’abuso di alcool e dalle conseguenze della ludopatia, la sindrome da gioco patologico. Ieri l’artigiano è stato condotto nella caserma di via Saffi e, al termine delle formalità di rito e stato sottoposto agli arresti domiciliari presso il Centro di Disintossicazione Ospedaliero dell’Ospedale regionale  di Torrette di Ancona come disposto dal giudice.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X