facebook rss

‘Arlecchino servitore di due padroni’
apre la stagione di prosa all”Alfieri’

MONTEMARCIANO – Si apre domani venerdì 10 novembre con i rinnovi la campagna abbonamenti al cartellone teatrale 2017-18 di Montemarciano realizzato da Comune e Amat con il sostegno di Regione Marche e MiBact.
giovedì 9 Novembre 2017 - Ore 16:00
Print Friendly, PDF & Email

Il Teatro Alfieri

Il sipario si apre mercoledì 22 novembre con un rivoluzionario «Arlecchino servitore di due padroni», soggetto di David Anzalone e Michele Pagliaroni tratto da Carlo Goldoni e diretto da Carlo Boso, autorevole maestro della Commedia dell’Arte, con protagonista un incontenibile David “Zanza” Anzalone che in testa a un gruppo di bravissimi giovani attori galvanizza il pubblico e dà vita ad un intrigante disegno comico. Al Teatro Alfieri altri due eccezionali interpreti, Barbara De Rossi e Francesco Branchetti, saranno protagonisti giovedì 18 gennaio de «Il bacio» spettacolo di grande profondità e humour agrodolce. Una donna alla ricerca del suo destino, un uomo che fa i conti con i suoi fallimenti e con la sua storia, la fragilità di due anime che si confrontano con la propria vita, un sentimento struggente condiviso, uno spettacolo da non perdere.

Uno straordinario Giobbe Covatta domenica 11 marzo (alle ore 17.30), con la «Divina Commediola», dedica al pubblico la sua personale versione della Divina Commedia totalmente dedicata ai diritti dei minori: i contenuti e il commento sono spassosi e divertenti ma, come sempre accade negli spettacoli del comico napoletano, i temi sono seri. Conoscere i diritti dei bambini e i modi più comuni con cui questi diritti vengono calpestati equivale a diffondere una cultura di rispetto, di pace e di eguaglianza per tutte le nuove generazioni. La stagione si conclude giovedì 5 aprile con «Cuori scatenati», nuova ed esilarante commedia di Diego Ruiz, esperto nel mettere in scena i rapporti di coppia e le sue sfaccettature. Nella divertentissima commedia degli equivoci portata in scena da Sergio Muniz, Francesca Nunzi, Diego Ruiz e Maria Lauria, il ‘ritorno di fiamma’ è l’assoluto protagonista: amori finiti che all’improvviso sbocciano di nuovo e ci si rende conto che, in realtà, non sono mai finiti.  Ad arricchire il cartellone venerdì 2 febbraio, fuori abbonamento, «La signorina Else» proposta dalla compagnia maceratese Teatro Rebis con la regia Andrea Fazzini, lettura drammatizzata tratta dall’opera omonima del 1924 di Arthur Schnitzler, uno dei primi autori ad occuparsi del tema della violenza sulle donne: una violenza sottile, sociale, patriarcale, una violenza di ‘costume’, strisciante, che vede protagonista un’adolescente schiacciata da responsabilità più grandi della sua età.

BIGLIETTI E ABBONAMENTI – Gli abbonati alla scorsa stagione possono rinnovare da venerdì 10 a domenica 12 novembre, mentre i nuovi abbonamenti saranno in vendita da giovedì 16 a domenica 19 novembre alla Biblioteca Comunale (tel. 071/9163384, aperta dalle 17,30 alle 19,30). Gli abbonamenti a 4 spettacoli con il diritto di prelazione per il fuori abbonamento sono in vendita a 70 euro (primo settore), 60 euro (secondo settore) e 46 euro (terzo settore), con riduzioni per i primi due settori rispettivamente a 65 e 55 euro riservate a giovani fino a 29 anni, oltre 65 anni, soci Touring Club, convenzionati vari. Da mercoledì 22 novembre sono in vendita biglietti per tutti gli spettacoli (20 euro per il primo  settore, 17 euro per il secondo e 13  euro per il terzo, con riduzioni a 18 e 15 per i due primi settori – «Lasignorina Else» fuori abbonamento il 2 febbraio, posto unico numerato 10 euro, ridotto 8 euro) alla Biglietteria Teatro Alfieri (aperta il giorno di spettacolo dalle 20 e la domenica di spettacolo dalle 16), su vivaticket.it. I biglietti si possono prenotare al Comune di Montemarciano (tel. 071/9163327, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12) o al Call center dello spettacolo delle Marche 071/2133600.

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X