facebook rss

La comunità albanese
festeggia al Fortino
il ‘giorno della Bandiera’

ANCONA - Si commemora con un grande pranzo a Portonovo l'Indipendenza dall’Impero ottomano. Alla conviviale parteciperà anche l'arcivescovo Angelo Spina
domenica 26 Novembre 2017 - Ore 10:11
Print Friendly, PDF & Email

La terrazza del Fortino Napoleonico

Una grande festa, alla quale parteciperanno 160 persone, per celebrare i 105 anni dell’Indipendenza del loro paese di origine. La comunità albanese marchigiana si riunirà oggi, domenica 26 novembre, a partire dalle ore 12.30 presso l’Hotel Fortino di Portonovo per festeggiare come ogni anno il “giorno della Bandiera” ovvero l’Indipendenza dall’Impero ottomano (riconosciuta dalla Conferenza degli Ambasciatori a Londra nel 1913, anno in cui nacque il primo governo provvisorio nel pieno delle guerre balcaniche). Al pranzo conviviale prenderanno parte anche arcivescovo della Diocesi di Ancona-Osimo Angelo Spina, l’assessore alla Partecipazione Democratica del Comune di Ancona Stefano Foresi, il responsabile della segreteria del presidente regionale Fabio Sturani, il presidente di Estra Prometeo Marco Gnocchini. L’evento è organizzato dalla Fai, Federazione delle associazioni albanesi in Italia, che ne comprende una decina solo tra le regioni Marche, Abruzzo e Molise, in collaborazione con l’associazione multiculturale L’Aquila di Ancona presieduta da Gjeco Pali. E proprio oggi al Fortino verrà anche presentata ufficialmente la neonata Federazione, presieduta da Fatmir Behluli. L’evento sarà un’occasione per mostrare un’integrazione positiva e propositiva, grazie a momenti di riflessione sul legame con il territorio e il sentimento di fratellanza rafforzatosi nell’incontro e nella convivenza quotidiana con la società d’insediamento degli ex migranti, arrivati nel nostro Paese circa 15 anni fa. La comunità albanese oggi è la seconda più numerosa nella nostra regione, composta da 24mila persone, di cui 6mila solo nella provincia di Ancona.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X