facebook rss

Tre giorni di eventi
per il 10° compleanno
della biblioteca La Fornace

MAIOLATI SPONTINI - Dal 1° al 3 dicembre i festeggiamenti per l’istituzione culturale di Moie e partenza dell’Art bonus a favore della biblioteca: per sostenere un servizio che ha dimostrato di sapersi conquistare un alto gradimento fra un pubblico
mercoledì 29 Novembre 2017 - Ore 13:23
Print Friendly, PDF & Email

Tre giorni di eventi, spettacoli, presentazioni e incontri, e la partenza dell’Art bonus destinato ad un progetto per favorire la lettura fra i più piccoli. Sarà un fine settimana tutto da festeggiare per il centro culturale ‘eFFeMMe23’ biblioteca la Fornace di Moie quello da venerdì 1° a domenica 3 dicembre. L’occasione sono i dieci anni di attività della struttura inaugurata il 1° dicembre del 2007. “E con il compleanno arriva anche un regalo – spiega una nota del Comune di Maiolati Spontini – la partenza del primo intervento finanziato con l’Art bonus. L’Amministrazione comunale ha individuato proprio la biblioteca come destinataria dello strumento, previsto dal Governo, per finanziare la cultura attraverso un credito di imposta a chi fa donazioni liberali a favore del patrimonio culturale. Fra i progetti da finanziare con l’Art bonus, tutti rivolti alle iniziative de ‘La Fornace’, anche dieci laboratori di promozione della lettura per giovani under 18 dell’importo di 500 euro. Ad aderire e finanziare questo primo progetto sono stati due artigiani di Moie, Virgilio Contadini e Patrizia Martizzi: i corniciai che hanno creato anche la bella intelaiatura in legno sistemata in biblioteca e utilizzata per lanciare la campagna ILoveBLF, che ha visto come testimonial decine di utenti ma anche volti noti, come l’attrice Stefania Sandrelli. Per illustrare la rassegna dedicata al compleanno del centro culturale ‘eFFeMMe23’ e festeggiare anche la partenza dell’Art bonus il Comune ha organizzato questa mattina (mercoledì 29 novembre), nella struttura di via Fornace 23 a Moie, una conferenza stampa”. All’incontro sono intervenuti il sindaco Umberto Domizioli, il consigliere delegato alla Cultura Sandro Grizi, gli artigiani Virgilio Contadini e Patrizia Martizzi, i primi appunto ad avere aderito all’Art Bonus, Maria Letizia Cerioni, di Ubi Banca, sostenitore della biblioteca sin dalla sua nascita. la dirigente comunale Tiziana Barchiesi, la bibliotecaria Stefania Romagnoli.

Malleus

GLI EVENTI – Il cartellone predisposto dall’Amministrazione comunale per festeggiare le dieci candeline della biblioteca vanta nomi importanti e di grande attrattiva come l’autrice televisiva e conduttrice della trasmissione di Rai 3 Agorà, Serena Bortone, che parlerà dei nuovi scenari della comunicazione, e il calligrafo Enrico Ragni, alias il maestro Malleus, che offrirà gratuitamente al pubblico della biblioteca la sua “Opera totale”, con cui sta avendo grande successo in tutta Italia e non solo. E poi tante iniziative per i bambini, mostre, giochi, il concerto del duo rurale blues “SuperDownHome”, fino all’immancabile torta da gustare insieme ai cittadini e ai tanti amici della biblioteca. Ecco nel dettaglio il programma. Venerdì 1 dicembre, alle ore 18.30, ci sarà la presentazione del libro “Scriptorum” di Malleus. Dopo aver raccontato l’arte della calligrafia e della nascita, a Recanati, del più grande Scriptorium del mondo, il maestro personalizzerà i libri acquistati, come eventuale dono per le festività natalizie, con una dedica scritta a mano con pennino e inchiostro. A seguire aperitivo offerto dalla Moncaro. Alle ore 21.30 va in scena, sempre nell’auditorium della biblioteca, “Opera totale”: un rivoluzionario viaggio multisensoriale attraverso la musica e i profumi. Sabato 2 dicembre si iinizia alle 10.30 con i “Sabati…da favola”, le letture per bambini a cura del GruppoVolontari lettoriXcaso Alle 16.30 ci sarà “Disegna con noi”, un workshop di chiaroscuro a matita e a pastello con tema il ritratto a cura di Silvia Bacci e Irene Vittori e alle 17 “L’officina di Babbo Natale”, un laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni a cura del Gruppo Volontari della Biblioteca (per entrambi info e prenotazioni allo 0731702206). Si prosegue alle 18.30 con l’inaugurazione di una mostra di arte figurativa e ritratto sempre di Silvia Bacci e Irene Vittori, visitabile negli orari di apertura della biblioteca fino a venerdì 22 dicembre. Il sabato sera, dalle ore 21, sarà firmato dal “SuperDownHome”, il duo che unisce la tradizione del country blues al più moderno folk europeo. Un evento in collaborazione con la XII edizione Winter di San Severino Blues. Dalle 16 alle 19 i servizi della biblioteca saranno aperti. Domenica 3 dicembre, alle ore 17, si parlerà de “La politica in 140 caratteri. Come cambiano gli scenari della comunicazione” con Serena Bortone. Modera il giornalista Paolo Notari. Alle 18.30 sarà il momento di “Tanti auguri Biblioteca! Chiacchiere, sorrisi e una fetta di torta per tutti per festeggiare il 10° compleanno della Biblioteca La Fornace”. Ultimo atto della rassegna, alle ore 21, “Sherlock Holmes alla Fornace”: una serata dedicata agli enigmi da svelare e a libri da individuare, a cura sempre del Gruppo Volontari della Biblioteca (Info e prenotazioni 0731702206).

Patrizia Martizzi e Virgilio Contadini

LA BIBLIOTECA E L’ARS BONUS – Il sindaco Umberto Domizioli ha ricordato come “la biblioteca sia frutto di un investimento di 3 milioni di euro, ripagato dai risultati, in termini di riconoscimenti e apprezzamenti a livello anche nazionale, ma anche dalla soddisfazione e dall’orgoglio di fronte alla risposta dei cittadini, di tutte le età, fra cui molti giovani, che hanno fatto della biblioteca un luogo di frequentazione e di incontro. Cercheremo di tenere aperta questa struttura, con l’auspicio che anche qualche Comune limitrofo si associ nella parte gestionale”. Il primo cittadino ha anche sottolineato come “l’anno che si chiude sarà ricordato per l’esplosione del fenomeno Art Bonus che riaccende il dibattito sulle donazioni in ambito culturale, sulle giuste leve da usare, ma anche sul ruolo delle organizzazioni culturali che sempre più dovranno muoversi verso nuovi sostenitori anche con figure professionali dedicate e nuovi strumenti di fundraising. Anche il comune di Maiolati Spontini, quindi, grazie alla generosità di Virgilio Contadini e Patrizia Martizzi, utilizzerà lo strumento dell’Art Bonus come opportunità per finanziare la cultura”.

“La gran parte degli utenti della biblioteca – ha ricordato il consigliere delegato alla Cultura Sandro Grizi – proviene da fuori Comune. Anche per questo abbiamo deciso di utilizzare l’Art Bonus a favore della biblioteca: per sostenere un servizio che ha dimostrato di sapersi conquistare un alto gradimento fra un pubblico vasto e variegato, anche dal punto di vista della provenienza”. Grizi ha ringraziato, oltre ai partner Ubi Banca e Moncaro, i primi due testimonial dell’Art bonus augurandosi che siano gli “apripista di questa opportunità di finanziamento della cultura”.

Gli artigiani Virgilio e Patrizia hanno sottolineato la vicinanza e l’affetto nei confronti della struttura di Moie, spiegando come “abbiamo aderito con convinzione al progetto Art bonus legato alla lettura e ai bambini perché crediamo molto nel ruolo della biblioteca di diffusione della cultura fra i più giovani e non solo. Siamo davvero orgogliosi di essere i primi ad avere aderito all’Art bonus, un regalo alla biblioteca e quindi a tutto il nostro territorio”. La rappresentante di Ubi Banca Cerioni ha ricordato come la banca sia un partner storico de La Fornace: “siamo felici di condividere i successi della biblioteca e riteniamo fondamentale il suo ruolo sociale – ha detto – anche per i Comuni limitrofi. Ci auguriamo di continuare questo rapporto ancora per molto”. La dirigente Tiziana Barchiesi ha evidenziato come “la scuola di Roma di fundraising ci ha selezionato, insieme ad altre 11 biblioteche in tutta Italia, per realizzare il progetto Biblioraising, dedicato alla formazione, consulenza e accompagnamento nella realizzazione di progetti di fundraising, con particolare riferimento allo strumento dell’Art bonus”. La bibliotecaria Stefania Romagnoli ha auspicato che “la partenza del primo intervento, rivolto ai laboratori per bambini, ci auguriamo dia una spinta anche ad altre iniziative di privati, per finanziare gli altri progetti individuati dalla giunta comunale”. D’altronde il legame della comunità della Vallesina con La Fornace si è sempre più rafforzato e consolidato in questi dieci anni.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X