facebook rss

Auto contro camion
a Monte Camillone: 91enne
trasportato all’ospedale

CASTELFIDARDO - L'incidente è avvenuto all'altezza dell'incrocio tra la Ss 16 e via della Stazione. L'anziano ferito è di Camerano ed è stato soccorso da una pattuglia della Polizia locale di Castelfidardo
venerdì 12 Gennaio 2018 - Ore 11:54
Print Friendly, PDF & Email

L’incidente sulla Ss 16 a Monte Camillone di Castelfidardo

Il camion coinvolto nello scontro a Castelfidardo

Auto contro camion sulla Statale 16, nel tratto che attraversa Monte Camillone di Castelfidardo. L’incidente è avvenuto alle porte della frazione di Osimo Stazione, all’incrocio tra la Ss16 e via della Stazione verso le 10.45 di stamattina. Nello scontro con il mezzo pensante, un autocarro della ditta ‘Bartolini’ guidato dall’offagnese A.M., che stava transitando sull’Adriatica con direzione Castelfidardo-Osimo, è rimasto coinvolto e ferito un automobilista 91enne di Camerano, B.L., alla guida di una Peugeot, nell’atto di immettersi sulla Statale 16.

Secondo una prima ricostruzione della dinamica del sinistro, la vettura, che procedeva a bassa velocità dopo essere entrata sulla Statale, avrebbe speronato il camion e poi sarebbe rimbalzata sull’altra corsia di marcia proprio mentre sopraggiungeva un secondo autocarro, condotto da B.P. di Falconara, che per fortuna è riuscito a schivarla. Sul posto sono intervenute due pattuglie della Polizia locale di Castelfidardo, una squadra dei vigili del fuoco di Osimo, l’automedica del 118. Un’ambulanza della Croce Rossa di Osimo  ha trasportato il ferito, non in gravi condizioni, al pronto soccorso dell’ospedale Ss. Benvenuto e Rocco. L’anziano non voleva salire sul mezzo di soccorso ma alla fine è stato convinto dagli operatori sanitari. Il traffico, già congestionato per la deviazione per il ponte crollato sull’A14, è rimasto ‘immobilizzato’ sull’Adriatica per circa un’ora e mezza per permettere di portare a termine tutte le operazioni di soccorso.

(servizio aggiornato alle 14.05)

 

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X